Damascelli
Damascelli
Attualità

RFI, Damascelli: 'che fine hanno fatto le opere complementari?'

Il consigliere bitontino di Forza Italia dopo.il verbale tra Comune, Regione e Ferrovie

Dal consigliere regionale di Forza Italia, il bitontino Damascelli riceviamo e pubblichiamo la nota sulla fermata RFI di Modugno.
"Un mese fa ho denunciato lo scempio della nuova fermata ferroviaria di Modugno, realizzata in aperta campagna senza alcun collegamento con il centro urbano, che dista ben due chilometri ed è raggiungibile solo attraverso due strade prive di illuminazione, marciapiedi e viabilità di servizio. A seguito della mia interrogazione urgente, l'assessore regionale ai trasporti ha convocato un tavolo con Rete Ferroviaria Italiana e Comune di Modugno, che si è tenuto lo scorso 10 gennaio. Ma la soluzione prospettata non risolve il problema nell'immediato". Così Domenico Damascelli, consigliere regionale di Forza Italia.
"È stato sottoscritto un semplice verbale d'intesa – prosegue – ma senza un crono programma e senza tempi certi per la realizzazione delle opere complementari, imprescindibili per la messa in esercizio della nuova fermata extra urbana. È tutto molto aleatorio, e i tempi si annunciano indefiniti. Si parla di un'intesa raggiunta, ma che valore può avere, dal momento che è stata disattesa perfino una convenzione sottoscritta da RFI nel 2014, nella quale s'impegnava a garantire la realizzazione di tutte le necessarie opere infrastrutturali?".
"Per il momento – sottolinea – nella nuova fermata non sono stati garantiti neppure i servizi igienici, e questo è inaccettabile a prescindere dalla denominazione di quel luogo sperduto (fermata piuttosto che stazione). Chiedo pertanto che continui ad essere operativa la fermata in centro e la linea attualmente in esercizio, finché non verranno portati a termine tutti i lavori complementari della nuova".
"Continuerò a tenere i fari accesi su quest'opera, a garanzia del diritto dei cittadini ad una mobilità decorosa e funzionale"
  • magrone
  • damascelli
  • RFI
Altri contenuti a tema
Modugno conferisce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre: "La democrazia non va violata" Modugno conferisce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre: "La democrazia non va violata" Il sindaco Magrone in un'aula del consiglio comunale affollata nel Giorno della Memoria
Panettella: 'Quel siate ribelli è al giro di boa' e fa saltare il Consiglio Panettella: 'Quel siate ribelli è al giro di boa' e fa saltare il Consiglio Il consigliere esce dall'aula e al sindaco dice: 'La politica è altro'
Liliana Segre cittadina onoraria di Modugno, Magrone accoglie la proposta di Modugno a 5 Stelle Liliana Segre cittadina onoraria di Modugno, Magrone accoglie la proposta di Modugno a 5 Stelle Lunedì in occasione dell'anniversario dell'istituzione della giornata della memoria ci sarà un consiglio comunale apposito
Servizi sociali, scelto il nuovo assessore? Un avvocato? Servizi sociali, scelto il nuovo assessore? Un avvocato? Nelle ultime ore incontri e 'selezione' col sindaco Magrone
Italia Giusta Secondo Costituzione, 'un centrosinistra in frantumi e un centrodestra inventato. Disposti a tutto per bloccare la legalità di Magrone" Italia Giusta Secondo Costituzione, 'un centrosinistra in frantumi e un centrodestra inventato. Disposti a tutto per bloccare la legalità di Magrone" La nota politica a quattro mesi dalle Amministrative
"Modugno dia la cittadinanza onoraria a Liliana Segre". La proposta degli attivisti pentastellati "Modugno dia la cittadinanza onoraria a Liliana Segre". La proposta degli attivisti pentastellati Protocollata al Comune nelle ultime ore
PD di Modugno: "la giunta Magrone sta dando spettacolo. Sì tratta di un regolamento di conti tra loro" PD di Modugno: "la giunta Magrone sta dando spettacolo. Sì tratta di un regolamento di conti tra loro" Diffamazione e ingiurie sui social dopo la cacciata di Alfonsi
«Rapporto di fiducia venuto meno», Magrone commenta l'addio ad Alfonsi «Rapporto di fiducia venuto meno», Magrone commenta l'addio ad Alfonsi Una lunga nota del sindaco spiega le motivazioni dietro alle decisione di revocare le deleghe all'assessore
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.