Pino Aprile
Pino Aprile
Attualità

Zero equità al Sud, se ne discute con 'Movimento 24 agosto'

Interverranno Pino Aprile, Maurizio Panettella e Antonio Alfonsi. Appuntamento venerdì alle 18.30

Il futuro del Sud? Passa anche dalla mancanza di equità. Se ne discute in un incontro organizzato dal 'Movimento 24 agosto' venerdì. Ma di cosa si tratta?Il 'Movimento 24 Agosto' è nato il 24 agosto 2019 in occasione di un incontro, nel parco storico rurale della Grancia in Basilicata, fra oltre 500 persone mosse dal desiderio della costruzione di uno «strumento per azioni politiche contro la discriminazione a danno del Sud, per la difesa dei suoi diritti, per la conquista dell'equità: stessi treni, stesse autostrade, stessa spesa pro-capite per la salute e l'istruzione...» citando le parole del suo Presidente *Pino Aprile*.
Il 'Movimento 24 Agosto' è un'associazione politico culturale che si ispira ai principi e valori della Costituzione Repubblicana e della Dichiarazione Universale dei diritti dell'Uomo. La stella polare ed il principio ispiratore del Movimento è l'Equità, intesa non solo come effettiva uguaglianza dei diritti per tutti i cittadini, ma quale compito prioritario dello Stato, delle istituzioni e dell'intera comunità, secondo quanto detta la Costituzione, perché si realizzino le condizioni morali e materiali per offrire a tutti, uomini e donne, ovunque vivano, le stesse opportunità di sviluppare le proprie doti.
La condizione di minorità di diritti e possibilità degli abitanti del Mezzogiorno d'Italia costituisce il più ampio e duraturo divario al mondo fra aree di uno stesso Paese, frutto di una iniqua politica ultrasecolare che ha distribuito in modo squilibrato le risorse comuni. Ma questo non vuol dire che il Movimento sia territoriale: il principio vale per qualsiasi area e popolazione penalizzata rispetto ad altre. Il fine del Movimento non è privilegiare un territorio, ma eliminarne il ritardo imposto e, ove l'equità si raggiungesse, tutelarla.
La natura di Movimento, pertanto, non è ideologica, ma pragmatica: mira all'equità, con l'apporto di chi, di volta in volta, condivide le iniziative, per consentire a tutti l'esercizio alla pari dei diritti costituzionali, lo sviluppo delle proprie doti a vantaggio proprio e della comunità. Perché un Paese ha ragione e diritto di esistere in quanto tale, solo se garantisce tutti i suoi cittadini allo stesso modo; in caso contrario, i discriminati vengono costretti o ad accettare la propria discriminazione quale dato costitutivo del Paese, o a rifiutare l'appartenenza al Paese che li vuole discriminati.
Venerdì il Movimento 24 Agosto - Equità Territoriale incontrerà Modugno, dove è appena nato un Circolo di simpatizzanti iscritti, con la presenza - fra i relatori - del Presidente Pino Aprile, di Antonio Alfonsi e Maurizio Panettella, simpatizzanti e, rispettivamente, Assessore uscente e Consigliere comunale in carica. L'appuntamento è alle 18.30 nella sala Beatrice Romita.
  • sud
  • Equità
Altri contenuti a tema
Le Officine Calabrese si trasformano in laboratorio del Sud Le Officine Calabrese si trasformano in laboratorio del Sud Iniziativa dei lavoratori. Successo per la zona industriale
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.