Psicologia
Psicologia
Attualità

Post Covid, in Puglia c'è il timore di perdere il lavoro

Il presidente dell'ordine degli psicologi: "I soggetti che vivranno fisiologicamente stati depressivi avranno bisogno di adeguate e qualificate prestazioni professionali di ascolto e sostegno"

Tra le paure e le ansie che l'emergenza sanitaria ha portato non ci sono soltanto le conseguenze sul piano psicologico ed emotivo. A riflettersi sulla quotidianità stanno arrivando i risvolti economici della pandemia, che certamente peseranno sempre più sul piano emotivo nei mesi a venire.

L'ordine degli Psicologi di Puglia, attraverso le dichiarazioni del Presidente Vincenzo Gesualdo, commenta i recenti studi effettuati sul territorio regionale secondo i quali sono molti i soggetti a temere la perdita del lavoro. Le percentuali in Puglia sfiorano il 50% sia perché è già stato comunicato a molti lavoratori precari e sia perchè le prospettive dell'intero equilibrio socio economico non sono rosee, stando alle notizie di stretta attualità. Il Presidente degli Psicologi di Puglia invita le Istituzioni a collaborare per non lasciare soli i cittadini in difficoltà.

"Le ripercussioni economiche che la pandemia ha causato si stanno già palesando. I soggetti che stanno perdendo il lavoro, o che vedono ridimensionati stipendio e mansioni, vanno ad aggiungersi a coloro i quali si trovavano già in difficoltà". Il dottor Gesualdo sottolinea: "Tenersi su non è facile, essere tristi e pessimisti non è una condizione controllabile, e i soggetti che vivranno fisiologicamente stati depressivi avranno bisogno di adeguate e qualificate prestazioni professionali di ascolto e sostegno. Il rischio, purtroppo, è un considerevole e significativo aumento di persone depresse e, nei casi più gravi, di suicidi. Pertanto è nostra convinzione che vada costituita una task force sui territori per il sostegno alla disperazione ed individuati centri di ascolto e sostegno psicologico sul territorio anche attraverso la attivazione di un centro di Pronto Soccorso a Psicologico presso i servizi dell'emergenza (118, Punti di Primo Intervento, Pronto soccorso) o presso gli Enti Locali".
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Coronavirus, lieve flessione in Puglia. Sono 51 i positivi oggi Coronavirus, lieve flessione in Puglia. Sono 51 i positivi oggi Effettuati 3.514 test, si registrano anche 3 decessi di cui 2 in provincia di Foggia e uno in provincia di Taranto
Coronavirus in Puglia, sono 73 i nuovi positivi su 4.123 test Coronavirus in Puglia, sono 73 i nuovi positivi su 4.123 test In provincia di Bari sono 37, si registrano anche 3 decessi. Il totale attuale supera i 2 mila
Bollettino Covid, altri 29 casi in provincia di Bari Bollettino Covid, altri 29 casi in provincia di Bari In Puglia nella giornata odierna si registrano 89 nuovi casi su 4.014 test
Coronavirus, sono 67 i  nuovi positivi in Puglia Coronavirus, sono 67 i nuovi positivi in Puglia Si registra un decesso in provincia di Taranto, 4.516 i test effettuati
Coronavirus, i nuovi casi di oggi in Puglia sono 50 Coronavirus, i nuovi casi di oggi in Puglia sono 50 Si registra anche un decesso in provincia di Taranto, i tamponi effettuati sono 2.777
Coronavirus, in Puglia ci sono altri 108 positivi Coronavirus, in Puglia ci sono altri 108 positivi Registrato anche un decesso nella Bat, oltre 3 mila i tamponi effettuati
Coronavirus, continuano a crescere i casi. Oggi sono 84 i positivi Coronavirus, continuano a crescere i casi. Oggi sono 84 i positivi Effettuati 3.773 test, la provincia di Bari registra 35 nuovi soggetti Covid e un decesso
Coronavirus, lieve flessione in Puglia. Si registrano 63 nuovi casi Coronavirus, lieve flessione in Puglia. Si registrano 63 nuovi casi C'è anche un decesso in provincia di Taranto. La provincia di Bari resta la più colpita con altri 33 positivi
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.