IMG
IMG
Vita di città

La ricetta di Magrone al Cecilia: 'un polo unico con un dirigente scolastico'

Il sindaco incontra le mamme alla farmacia Stanzione

L'amministrazione Magrone dialoga con le mamme del Cecilia in farmacia. Ieri c'e stato un dibattito monotematico tra alcune mamme del quartiere e il sindaco Nicola Magrone. Tema dell'incontro, al quale erano presenti anche l'assessore ai Servizi sociali Antonio Alfonsi e l'assessore alle Politiche giovanili Francesca Di Ciaola, come rilanciare la scuola media Gandhi e salvarla dallo svuotamento delle aule. Dopo un primo intervento del "padrone di casa", il farmacista Leo Stanzione, che ha esposto le battaglie che sono state portate avanti dal gruppo dei residenti del Cecilia che da sempre amano il proprio quartiere e vorrebbero che venisse più valorizzato, le mamme hanno esposto le loro perplessità e timori sulle mancate iscrizioni al plesso e sulla penuria di progetti e strutture che costringono le mamme a scegliere di iscrivere i propri figli in altre scuole. La ricetta esposta dal sindaco Magrone è stata semplice. Incrementare dialogo e collaborazione tra istituzioni, dirigenti e genitori. " Non si deve commettere l'errore di pensare che al Cecilia non si sia fatto nulla - spiega il sindaco - penso soltanto al progetto Agorà che riqualificherà l'intera zona, per il quale è stato stamattina dato l'appalto, e all'abbattimento del famoso bubbone. Per quanto riguarda la Gandhi sono i dirigenti che fanno la scuola e sono loro che dovrebbero collaborare e dialogare per il benessere degli alunni, fino a fare un passo indietro se necessario. Per quanto riguarda noi, ci impegneremo a favorire questo dialogo". L'assessore Antonio Alfonsi ha specificato come ormai la scuola sia, purtroppo, diventata un'azienda e che spetta anche ai genitori affiancare gli insegnanti per promuovere la scuola. " La scuola al Cecilia non chiuderà mai - afferma - perché ha una funzione sociale. Ma per rilanciarla è necessario che venga pensata un'offerta formativa che rispecchi le esigenze degli alunni e progetti ai quali i ragazzi partecipino. Se si farà questo lavoro la scuola potrà essere competitiva". Anche per l'assessore giovanili Francesca Di Ciaola è necessario puntare sul dialogo tra i vari attori che compongono un istituto scolastico. " Bisogna ripartire da quello che c'è e ampliarsi - è il commento dell'assessore - Le istituzioni da sole non possono fare nulla ma con genitori più presenti e con la collaborazione dei dirigenti si può sicuramente far ripartire una scuola che è la vita stessa di un quartiere. Questa è una ricetta che non vale solo per la Gandhi, ma per tutte le scuole. Un'offerta formativa valida può essere costruita solo sull'analisi dei reali bisogni dei ragazzi, e questo si può fare solo con la collaborazione di tutti, insegnanti, dirigenti, istituzioni e genitori".
  • scuola
  • quartiere Cecilia
Altri contenuti a tema
Miglioramento antincendio, arrivano 188 mila euro per le scuole di Modugno Miglioramento antincendio, arrivano 188 mila euro per le scuole di Modugno Il finanziamento previsto dal Governo necessario ad adeguare gli edifici alla normativa vigente
La morte del piccolo Paolo tra lacrime e gesti di solidarietà La morte del piccolo Paolo tra lacrime e gesti di solidarietà La lettera della dirigente Margherita Biscotti
Scuola, i ragazzi scelgono la 'Casavola': boom di iscrizioni Scuola, i ragazzi scelgono la 'Casavola': boom di iscrizioni La dirigente Margherita Biscotti' 'offerta formativa vincente'
Scuola, l'assessore Formicola: 'alla Vito Faenza nessun lavoro bloccato' Scuola, l'assessore Formicola: 'alla Vito Faenza nessun lavoro bloccato' La settimana scorsa sono stati depositati i calcoli statici al genio civile
Scuola, l'elementare Faenza rischia di rimanere in via Bitritto Scuola, l'elementare Faenza rischia di rimanere in via Bitritto I lavori fermi. I genitori chiedono di incontrare gli assessori
Scuola, alla resa dei conti per la scelta: moda o cuore? Scuola, alla resa dei conti per la scelta: moda o cuore? Fino al 31 gennaio famiglie alle prese con le iscrizioni
Orientamento a scuola. Il lavoro si può inventare Orientamento a scuola. Il lavoro si può inventare I ragazzi del Cecilia incontrano il Freestyler Nicola Barnabà
Quando un gruppo Facebook è solidale con la comunità Quando un gruppo Facebook è solidale con la comunità 'Il quartiere Cecilia riparte da qui' ha avuto una carrozzina, delle stampelle e una bilancia pesa bambini
© 2001-2019 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.