La manifestazione dei dipendenti ex Auchan a Bari
La manifestazione dei dipendenti ex Auchan a Bari
Scuola e Lavoro

Ex Auchan di Modugno, i sindacati: «Disposti ad occupare l'ipermercato se non avremo risposte»

Manifestazione questa mattina a Bari, le solite voci parlano di 40-50 dipendenti assorbiti da Despar, incognita il futuro di quasi 100 di loro

Le voci sono sempre più insistenti e incontrollate, e i 141 dipendenti dell'ex Auchan di Modugno sono stanchi di andare a lavorare con l'ansia di trovare le serrande abbassate. Questa mattina la loro rabbia ha animato una manifestazione sul lungomare di Bari, di fronte la sede della Presidenza della Regione.

Ciò che chiedono è chiarezza. L'azienda sta andando avanti per la sua strada senza comunicare, gli stessi sindacati non riescono ad avere ragguagli, e la situazione si sta trascinando stancamente ormai dallo scorso agosto. Intanto, il prossimo 22 luglio partiranno i lavori di riduzione della superficie dell'ipermercato. Si parla di un numero di dipendenti di troppo intorno alle 100 unità, dato che Despar (che dovrebbe subentrare a Margherita Distribuzione) sarebbe disposta a tenerne un numero che oscilla tra i 40 e i 50, le scorte stanno via via finendo e i clienti sono sempre meno.

«C'è purtroppo una chiusura totale da parte dell'azienda - spiega Barbara Neglia di Filcams Cgil Puglia - abbiamo la necessità di avere i numeri, sapere quanta gente verrà assunta dalla nuova società. Diversamente dovremo vedere che azioni mettere in campo, la situazione per i dipendenti è davvero pesante».

«La cosa davvero brutta è non sapere la fine che faremo - dice sconsolato uno dei 141 dipendenti - le voci di corridoio non fanno che aumentare l'ansia, andiamo al lavoro ogni giorno con la speranza di trovare l'ipermercato aperto. La cassa integrazione non è arrivata, io ho anche mia moglie in cassa integrazione a zero ore da marzo e la situazione è davvero difficile. La merce sta finendo e non ne arriva altra, e i clienti stanno diminuendo. La parte non alimentare, che dovrebbe essere quella che verrà eliminata, è ormai praticamente vuota. Sta diventando sempre più difficile lavorare, vorremmo arrivare alla conclusione qualsiasi essa sia, vogliamo sapere di che morte dobbiamo morire. Questa agonia che si trascina da un anno ormai è impossibile da sopportare».

«Siamo stati ricevuti da un dirigente della task force regionale - conclude Neglia - tra la prossima settimana e quella successiva la Regione si è impegnata per organizzare un incontro con l'azienda per avere informazioni certe. Verrà convocata non solo l'azienda, ma anche il Comune di Modugno che è parte in causa, essendo lui a dover dare le autorizzazioni per la riduzione della superficie del negozio. Noi sindacati siamo disposti a bloccare e occupare l'ipermercato, perché l'importanza di questa vertenza è stata presa sottogamba».
  • manifestazione
  • Auchan
Altri contenuti a tema
Cappellini rossi, bandierine, inno d'Italia, Modugno festeggia il 4 novembre Cappellini rossi, bandierine, inno d'Italia, Modugno festeggia il 4 novembre Deposte delle corone d'alloro in piazza De Amicis e Garibaldi
Ex Auchan, il tribunale dà ragione ad una dipendente. Reintegrata Ex Auchan, il tribunale dà ragione ad una dipendente. Reintegrata La donna era tra coloro che non erano stati assunti nel passaggio di proprietà
"Uniti per la Pace" contro la guerra in Ucraina, appuntamento il 15 marzo "Uniti per la Pace" contro la guerra in Ucraina, appuntamento il 15 marzo L'evento era stato rinviato qualche giorno fa a causa del maltempo
Modugno scende in piazza per la pace, e il Cisternone si illumina di giallo e blu Modugno scende in piazza per la pace, e il Cisternone si illumina di giallo e blu Sul palazzo di Città sarà esposta la bandiera della pace fino al termine del conflitto
Apre Interspar a Modugno, ancora in sospeso il futuro degli ex Auchan non ricollocati Apre Interspar a Modugno, ancora in sospeso il futuro degli ex Auchan non ricollocati Il sindaco Nicola Bonasia: Invito Maiora a non dimenticare gi altri dipendenti non ancora impiegati
Ex Auchan di Modugno, il grido disperato dei 35 dipendenti rimasti fuori Ex Auchan di Modugno, il grido disperato dei 35 dipendenti rimasti fuori La Fisascat Cisl sottolinea la volontà di porre rimedio alla situazione pretendendo che si cerchino altri criteri di scelta
Ex Auchan di Modugno, UILTucs firma l'accordo con l'azienda Ex Auchan di Modugno, UILTucs firma l'accordo con l'azienda Il sindacato: «Ora, presteremo la massima attenzione affinché il cerchio si chiuda e tutti i lavoratori vengano ricollocati»
Auchan Modugno, nel passaggio da Conad a Despar restano fuori 35 dipendenti Auchan Modugno, nel passaggio da Conad a Despar restano fuori 35 dipendenti Filcams CGIL e Fisascat CISL abbandonano il tavolo, Neglia: «Criteri non condivisi con i sindacati e a rischio di discriminazione»
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.