banchi scuola
banchi scuola
Attualità

Dimensionamento scolastico, se ne occuperà una nuova amministrazione?

L'assessore Diciaula assente (conflitto di interesse?)

Piano comunale per il dimensionamento scolastico 2019-2020, rimandato a data da destinarsi. A frenare questo provvedimento i dirigenti scolastici e la Giunta regionale, che hanno preferito mantenere l'assetto attuale. Il cambiamento era stato reso necessario dalla situazione di sottodimensionamento della Scuola Casavola – F. d'Assisisi che, come emerge dai dati relativi a questo anno scolastico riportati sulla delibera comuale pubblicata sull'albo pretorio il 30 ottobre, risulta non aver raggiunto il numero di iscrizioni minimo (pari a 600 unità) tale da consentire il mantenimento della propria autonomia (laddove per autonomia scolastica si intende l'assegnazione del Dirigente Scolastico e del Direttore dei Servizi Generali Amministrativi). Come si legge nella delibera, alla quale era assente (giustificata altrimenti sarebbe stata in conflitto di interesse) l'assessore all'istruzione Francesca Diciaola, insegnante al Terzo Circolo Don Milani, questo figurerebbe come uno tra i pochissimi casi di valutazione difforme tra l'Ufficio scolastico regionale e la Giunta Regionale, che ha optato per il mantenimento dell'assetto preesistente, pur avendo approvato l'Ufficio Scolastico Regionale il nuovo Piano con delibera del 30/11/2016.

"L'Amministrazione Comunale si è impegnata negli ultimi tre anni ad effettuare attenti monitoraggi dei dati relativi alle iscrizioni presso i diversi Istituti Scolastici - si legge - al fine di ridurre la presenza di istituzioni scolastiche sottodimensionate, nonché di garantire un migliore equilibrio socio- demografico alle diverse Istituzioni Scolastiche presenti sul territorio. È stato elaborato un Piano di Dimensionamento nell'anno 2016, con il quale si proponeva un nuovo assetto, mediante razionalizzazione verticale ed orizzontale. I Dirigenti , nonostante le molteplici sollecitazioni ed inviti a discutere sulle proposte, hanno presentato rigidità rispetto alla possibilità di convergere verso una o più soluzioni risolutive della situazione attuale di sottodimensionamento della Scuola Casavola – F. d'Assisisi, con il conseguente permanere della "Reggenza", come soluzione temporanea individuata da parte dell'ufficio scolastico territoriale competente".

L'amministrazione, pertanto, si è ritrovata nella condizione di non poter proporre un piano condiviso con gli interlocutori interessati, e quindi non ha potuto formulare alcuna proposta per l'anno scolastico 2019-2020. Ha intenzione, però, di avviare e coordinare incontri futuri con le diverse parti Istituzionali e sociali, per arrivare ad una proposta di Dimensionamento stabile e condivisa. Rimane così l'assetto attuale che prevede 720 alunni ( 170 scuola dell'infanzia e 550 scuola primaria) per il Primo Circolo, De Amicis, Bosco, Savio e Rodari, 1176 alunni (330 scuola dell'infanzia e 777 primaria) per il Secondo Circolo A.Moro, M.T di Calcutta, A.Frank e Infanzia Serena, 1007 alunni ( 394 infanzia, 613 primaria) con la scuole Montessori, Collodi, Zema, Don Milani, Faenza e Gandhi, 826 per la scuola media statale Dante Alighieri e 515 per la scuola F. Casavola, F.D'Assisi e il plasso Gandhi del Cecilia.
  • scuola
Altri contenuti a tema
Legambiente, ancora tra i banchi di scuola Legambiente, ancora tra i banchi di scuola Per la seconda volta consecutiva alla Vito Faenza
Manutenzione straordinaria per la De Amicis e Dante Alighieri: ok alla variazione di bilancio per circa un milione di euro Manutenzione straordinaria per la De Amicis e Dante Alighieri: ok alla variazione di bilancio per circa un milione di euro Ancora nulla invece dei lavori alla Vito Faenza (terzo Circolo)
Scuola, la dirigente della Gandhi: ' nessuna discriminazione. È mancata la comunicazione' Scuola, la dirigente della Gandhi: ' nessuna discriminazione. È mancata la comunicazione' Margherita Biscotti chiarisce la questione Pon. Ora saranno cambiati?
La ricetta di Magrone al Cecilia: 'un polo unico con un dirigente scolastico' La ricetta di Magrone al Cecilia: 'un polo unico con un dirigente scolastico' Il sindaco incontra le mamme alla farmacia Stanzione
Diritto allo studio, per Modugno più di 35 mila euro Diritto allo studio, per Modugno più di 35 mila euro Fondi regionali ripartiti per mensa, trasporto e altri servizi
Erasmus+, ancora un successo per il Tommaso Fiore Erasmus+, ancora un successo per il Tommaso Fiore Riconoscimento europeo per l'Istituto di Modugno e Grumo
Scuola esclusa dai Pon? La dirigente: 'smentisco' Scuola esclusa dai Pon? La dirigente: 'smentisco' Biscotti: ' A noi stanno a cuore tutti gli studenti'
Pon, le mamme del quartiere Cecilia: 'I nostri figli sono discriminati' Pon, le mamme del quartiere Cecilia: 'I nostri figli sono discriminati' 'Solo una possibilità rispetto alle 5 della scuola media Casavola'
© 2001-2018 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.