IMG
IMG
Attualità

Cramarossa 'ci mette' di nuovo la faccia: «Ripartiamo dall'ascolto e dalla partecipazione»

Il candidato sindaco ha presentato questa mattina la sua candidatura in vista delle elezioni amministrative di maggio

Fabrizio Cramarossa 'ci mette' ancora una volta la sua faccia. E annuncia la sua candidatura a sindaco di Modugno. Così come aveva fatto nel 2015 e spiega: «Dobbiamo riappropriarci delle relazioni. Far rinascere i sentimenti dopo anni di guerre sante tra chi si considera giusto e chi invece resta l'eterno cattivo».

E non è allora un caso che Cramarossa abbia deciso di annunciare la sua candidatura in un giorno speciale, il 14 febbraio. Il giorno degli innamorati. Utilizza e ripete più volte due verbi: "Rigenerare e riqualificare" sempre riferendosi ai sentimenti e al bene comune: «Dobbiamo ricominciare a fare relazione attraverso l'ascolto e la partecipazione». Non presenta la sua squadra che comunque era presente: «Lo farò un altro giorno».

Ma non risparmia parole per chi dovrebbe sfidarlo (visto che non ha ancora ufficializzato la, sua candidatura): Nicola Bonasia: «Eravamo seduti allo stesso tavolo con il resto della minoranza. Alla fine, dopo mesi di incontri ci si è resi conto di non aver avuto la capacità di fare sintesi. Non siamo riusciti a trovare un candidato terzo, seppur autorevole come gli altri, che unisse tutti. È vero abbiamo firmato un documento che ci vedeva impegnati anche con le Primarie, oggi posso dire di aver tentato sempre fino alla fine di trovare altro che non fossimo noi. Il mio nome non l'ho imposto. Si tratta di una scelta politica ben precisa. Nessuno può parlare di tradimento ne può definirci improvvisati o improvvisatori».

Le Amministrative di maggio coincidono con le Regionali: «l nostro candidato - spiega Cramarossa - sarà Michele Emiliano». Fa soltanto un accenno a Peppino Longo, vice presidente del Consiglio, che avrebbe (il condizionale è d'obbligo) deciso di non appoggiarlo così come ha fatto 5 anni fa prendendo Nicola Scelsi. Cramarossa traccia anche le linee essenziali del suo programma: salute, ambiente, scuola. E rivolgendosi seppur indirettamente al sindaco Nicola Magrone dice: «Ha ragione, il territorio è stato consumato», (con riferimento alla questione edilizia). Il prossimo appuntamento? A fine mese con l'ufficialità dei nomi della sua squadra.
  • cramarossa
  • pd
Altri contenuti a tema
Cramarossa (PD) a Modugno: «Vi spiego perché ho deciso di ricandidarmi» Cramarossa (PD) a Modugno: «Vi spiego perché ho deciso di ricandidarmi» Domani la presentazione della squadra e del programma in vista delle elezioni amministrative di maggio
Di Lella (PD provinciale) al partito cittadino: 'Facciamo unità. E rispettiamo il patto di coalizione' Di Lella (PD provinciale) al partito cittadino: 'Facciamo unità. E rispettiamo il patto di coalizione' La settimana scorsa Cramarossa ha promosso la sua candidatura a sindaco appoggiato da otto simboli
Lacarra: 'Il PD ha scelto Cramarossa candidato sindaco. Anche se per 23 voti' Lacarra: 'Il PD ha scelto Cramarossa candidato sindaco. Anche se per 23 voti' Il segretario regionale del partito: 'Fermiamo l'empasse culturale di buoni e cattivi'
Primarie PD, a Modugno si va verso la riconferma di Emiliano Primarie PD, a Modugno si va verso la riconferma di Emiliano Al momento 200 voti per il presidente della Regione
PD di Modugno: "la giunta Magrone sta dando spettacolo. Sì tratta di un regolamento di conti tra loro" PD di Modugno: "la giunta Magrone sta dando spettacolo. Sì tratta di un regolamento di conti tra loro" Diffamazione e ingiurie sui social dopo la cacciata di Alfonsi
Primarie Pd verso le regionali in Puglia, ecco dove votare a Modugno Primarie Pd verso le regionali in Puglia, ecco dove votare a Modugno Tutte le informazioni su come partecipare, quando e cosa è necessario portare per accedere
Primarie Pd per le Regionali 2020, un seggio a Modugno Primarie Pd per le Regionali 2020, un seggio a Modugno Cinque sono previsti nella città di Bari, costituita l'associazione che si occuperà dell'organizzazione
PD Modugno: «La questione del Bubbone non è  finita. Anzi» PD Modugno: «La questione del Bubbone non è finita. Anzi» Nei giorni scorsi è cominciato l'abbattimento, ma il partito cittadino critica il non aver atteso l'esito del ricorso
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.