Uno degli striscionistri esposti
Uno degli striscionistri esposti
Scuola e Lavoro

Caso Olisistem di Modugno, Sorgenia scrive ai lavoratori

«Gli ultimi eventi ci hanno convinto a cercare una soluzione alternativa, che preservasse anche la vostra attività e il vostro futuro»

Dopo l'appello dei dipendenti Olisistem in protesta davanti all'azienda a Modugno pochi giorni, la parola passa a Sorgenia che in una lettera si rivolge direttamente ai lavoratori. Di seguito, il testo completo della misdiva.

«Cari ragazzi di Olisistem Start,
Lavoriamo con voi da anni, anni pieni di successi e soddisfazioni. Anni in cui siamo cresciuti insieme e anche grazie al contributo di ognuno di voi Sorgenia è ritornata un'azienda sana e vincente. Siamo un gruppo attento e responsabile. Attento alla sostenibilità ambientale e sociale. Rispettiamo il lavoro e soprattutto l'etica del lavoro. Ci piace pensare che chi lavora con noi la pensi come noi. Abbiamo preso posizioni decise in passato. Noi ci mettiamo la faccia. La proprietà di Olisistem purtroppo non ci dà più le garanzie di essere una controparte affidabile dal punto di vista etico e della sostenibilità sociale. Numerosi sono stati gli episodi nei quali negli ultimi mesi ci siamo trovati in difficoltà nel gestire la relazione con il management e la proprietà. Gli ultimi eventi ci hanno convinto a cercare una soluzione alternativa. Una soluzione alternativa, ragazzi, che preservasse anche la vostra attività e il vostro futuro, che consentisse a noi e a voi di mantenere quello che abbiamo costruito insieme in questi anni. Il rischio nel rimandare questa scelta sarebbe stato alto dal punto di vista reputazionale per noi e industriale e lavorativo per voi. Sappiamo che quanto fatto dalla proprietà non può ricadere su di voi, ma al tempo stesso non è possibile trascurarlo. Così ci siamo attivati per cercare una soluzione alternativa, per noi e per voi, voi tutti. Esiste una normativa che regola situazioni come queste ma non ci siamo accontenti di seguire semplicemente quanto previsto dalla legge. Siamo voluti andare oltre: abbiamo cercato una azienda delle quale condividessimo i valori, stimassimo il management e apprezzassimo il modo in cui considera i dipendenti. Come sapete la abbiamo trovata in Network Contact e abbiamo definito con loro un elemento fondamentale per iniziare insieme: che tutti voi aveste la possibilità di restare, se lo vorrete, insieme a noi. Non pensate che questo sia scontato, è stato complicato, sicuramente è stato tutt'altro che conveniente dal punto di vista economico, ma ci premeva di più dare a tutti una alternativa sostenibile, stabile e soddisfacente. In questa vicenda, nessuno ha ragionato con i numeri, nessuno ha trascurato i vostri sogni e la vostra vita, nessuno ha pensato ad altro se non alla continuità del lavoro iniziato insieme e alla qualità dell'azienda a cui affidarlo. Sorgenia non è il cliente principale di Olisistem Start, ma di certo siamo sicuri di essere quello che si è maggiormente preoccupato del benessere di tutti voi ben al di là di quello che una fredda normativa prevede. Vogliamo il vostro benessere a prescindere dal contratto e con questa logica abbiamo agito. Già la settimana prossima avrete la conferma ufficiale di quanto vi scrivo in questa lettera. Capiamo molto bene che per voi è un momento delicato ma dovete credere nel fatto che stiamo facendo il massimo affinché la nostra storia insieme prosegua e sia ancora più bella, ma nel rispetto di etica e valori che sono alla base del mondo in cui vogliamo vivere e nel quale siamo certi vogliate vivere anche voi e le vostre famiglie».
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Primo Maggio a Modugno, festa dei lavoratori o del lavoro che non c'é? Primo Maggio a Modugno, festa dei lavoratori o del lavoro che non c'é? Incontro online organizzato dal candidato sindaco Cramarossa su un tema d'attualità specialmente ai tempi del Coronavirus
Sirti licenzia oltre 700 dipendenti, sciopero anche a Modugno Sirti licenzia oltre 700 dipendenti, sciopero anche a Modugno I sindacati: «Indispensabile aprire la discussione al Mise. Non è per noi sostenibile scaricare un ulteriore costo sulle spalle dei lavoratori»
Morire di lavoro. Ne vale la pena? Morire di lavoro. Ne vale la pena? A cura dell'esperto Mario Celestino ("Il Lavoro Sicuro")
Controlli da Max China a Modugno, Cisal scrive all'ispettorato del lavoro Controlli da Max China a Modugno, Cisal scrive all'ispettorato del lavoro «Ciò che avveniva in quell'esercizio commerciale era da lungo tempo noto a tutti ed accadeva nel silenzio assordante delle istituzioni»
Lavoratori sfruttati da Maxi China a Modugno, arrivano Le Iene Lavoratori sfruttati da Maxi China a Modugno, arrivano Le Iene Stando al racconto di una ragazza avrebbero lavorato 9 ore al giorno per 600 euro al mese, anche in notturna
Giulio Saitti illustra a Molfetta il piano anti crisi Network Contacts Giulio Saitti illustra a Molfetta il piano anti crisi Network Contacts Il top manager interrompe il proprio silenzio in queste giornate di trattative con i sindacati
Olisistem, Damascelli: "Un’intera azienda potrebbe essere cancellata dalla zona industriale di Modugno" Olisistem, Damascelli: "Un’intera azienda potrebbe essere cancellata dalla zona industriale di Modugno" Il consigliere regionale ha presentato una interrogazione chiedendo alla Regione Puglia di intervenire
Kuehne&Nagel a Modugno, garantita la continuità occupazionale Kuehne&Nagel a Modugno, garantita la continuità occupazionale La soddisfazione dei sindacati: «Il risultato ottenuto non era per nulla scontato»
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.