fuochi
fuochi
Territorio e Ambiente

Smaltito il Capodanno restano per strada i botti esplosi

L'invito del sindaco è rimasto inascoltato

Il capodanno è alle spalle, ma per le strade rimangono i residui dei botti esplosi. Qualche giorno fa il sindaco di Modugno aveva invitato la cittadinanza a non fare ricorso a fuochi d'artificio e botti per festeggiare il nuovo anno. Ha fatto appello al senso civico e alle conseguenze negative che questi ordigni comportano, sia a livello ambientale sia per la salute dei più deboli come animali, bambini e anziani, ma questa raccomandazione è stata inascoltata. Al quartiere Cecilia veri e propri fuochi professionali sono stati esplosi vicino a case, alberi e automobili. Alcuni residenti hanno assistito allo spettacolo di faville che si avvicinavano pericolosamente a balconi e finestre. Così come petardi accesi scoppiati pericolosamente vicino alle automobili in transito. Inutile dire che ancora oggi, a distanza di un giorno dalla mezzanotte, si possono ancora vedere per le strade, in paricolar modo al parchetto di piazza Falcone Borsellino al quartiere Cecilia, lungo la pista ciclabile di viale della Repubblica e la piazzetta di via Salvo D'Acquisto Inutile evidenziare la pericolosità di questi residui, perché tra essi ci potrebbe essere ancora qualche fuoco inesploso che potrebbe causare danno sia ai passanti sia agli operatori ecologici che sono incaricati di dover pulire ciò che rimane degli assurdi festeggiamenti altrui. Nessun incidente comunque. Il Comandante dei Vigili Urbani di Modugno, magg. Luigi Di Caterino ha affermato: "Il fenomeno è radicalmente ridimensionato. Nessun ricorso in ospedale".
Avrebbe potuto un'ordinanza formale da parte del sindaco ridimensionare l'uso dei botti? Sarebbe potuta essere un deterrente per alcuni? Non lo sapremo quest'anno. Sta di fatto che un altro Capodanno è passato e ha lasciato tracce sulle strade che rimarranno ancora per giorni.
2 fotoResidui botti di Capodanno
fuochiresidui
  • modugno
  • rifiuti
  • quartiere Cecilia
  • 2019
Altri contenuti a tema
'Caro sindaco, vogliamo una città a misura di bambino' 'Caro sindaco, vogliamo una città a misura di bambino' L'accorato appello di piccoli della scuola Primaria
Benvenuti nelle campagne di Modugno, dove da Bari portano rifiuti Benvenuti nelle campagne di Modugno, dove da Bari portano rifiuti Nelle stradine di campagna vicino alla zona dello stadio San Nicola è possibile trovare di tutto, da mobili a vecchi televisori
Europee, studenti e disoccupati saranno i nuovi scrutatori Europee, studenti e disoccupati saranno i nuovi scrutatori Sul sito del Comune è possibile scaricare la domanda
Rifiuti, sogni Comuni. C'è anche Modugno Rifiuti, sogni Comuni. C'è anche Modugno Appuntamento sabato al teatro Fava
Rifiuti, migliorare la differenziata: apre un altro info point Rifiuti, migliorare la differenziata: apre un altro info point Nella sede dell'URP di piazza Plebiscito
Rifiuti, riduzione della Tari. Accordo siglato Rifiuti, riduzione della Tari. Accordo siglato Oggi in Regione la firma con gli impianti di compostaggio
Rifiuti, l'incivilta' fa la differenza Rifiuti, l'incivilta' fa la differenza Strade con buste adagiate sui marciapiedi anziché nei mastelli
Disagio sociale, il racconto di chi ogni giorno lo affronta Disagio sociale, il racconto di chi ogni giorno lo affronta Dibattito aperto con Rinascita per Modugno
© 2001-2019 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.