una scuola post covidj
una scuola post covidj
Scuola e Lavoro

Scuola in Puglia, l'appello di Longo: "Il ministro vada incontro a chi chiede la DaD"

"Anche gli insegnanti pugliesi sono preoccupati per gli alti rischi di contagio nelle aule scolastiche"

"Il ministro Azzollina deponga le armi contro il governatore Emiliano, quello di volere la didattica a distanza per tutte le scuole pugliesi non è un capriccio ma una necessità dettata dal tentativo di far scendere la curva dei contagi". E' questo l'invito che il consigliere regionale Peppino Longo, vicepresidente uscente del consiglio regionale e presidente del movimento Realtà pugliese, rivolge alla titolare della pubblica istruzione del governo Conte.

"Anche gli insegnanti pugliesi – prosegue Longo – nelle ultime ore si sono espressi a gran voce a favore della Dad preoccupati per gli alti rischi di contagio nelle aule scolastiche. Il virus, infatti, a differenza dei mesi scorsi, sta viaggiando più speditamente nei nuclei familiari ed i nostri ragazzi potrebbero infettarsi e poi trasmettere l'infezione ai parenti più stretti. E tra questi, ovviamente, ci sono anche persone anziane che vanno tutelate anche di più delle altre. Hanno anche ragione i sindacati quando chiedono chiarezza, ed è per questo che rivolgo l'appello al ministro Lucia Azzollina affinché venga incontro alle esigenze di quei governatori regionali, come Michele Emiliano, che chiedono la Dad per tutte le scuole e dia le direttive a livello nazionale evitando di dare la stura a ricorsi al Tar e polemiche che in questo momento non aiutano".

"Mi rendo perfettamente conto – conclude Peppino Longo – anche delle grosse difficoltà delle famiglie nella gestione della Dad ma si tratta di stringere i denti per poche settimane perché, come dice il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Agostino Miozzo, la didattica a distanza è uno strumento di eccezionale utilità da utilizzare in situazioni di emergenza e per periodi limitati. E così, tutti insieme, cerchiamo di vincere questa battaglia contro il nemico invisibile".
  • scuola
Altri contenuti a tema
Scuola in Puglia, il Tar ha deciso. Si continua con la DaD a richiesta Scuola in Puglia, il Tar ha deciso. Si continua con la DaD a richiesta Respinto il ricorso della Regione, la nuova ordinanza resta valida fino al prossimo 3 dicembre
Scuola a Modugno, in arrivo 35 mila euro per garantire la Ddi Scuola a Modugno, in arrivo 35 mila euro per garantire la Ddi I fondi verranno utilizzati per l'acquisto di servizi e strumenti utili ad implementare la didattica a distanza
Scuola a Modugno, obiettivo garantire a tutti lezioni in libertà e sicurezza Scuola a Modugno, obiettivo garantire a tutti lezioni in libertà e sicurezza Bonasia: Sappiamo che la situazione è molto critica, ma chiediamo a tutti di avere pazienza e di collaborare
Modugno, da domani si torna a scuola. Garantito il trasposto locale Modugno, da domani si torna a scuola. Garantito il trasposto locale Il sindaco: Impegno da parte dell'amministrazione comunale a mettere in campo tutti gli strumenti utili ad un potenziamento della didattica a distanza
Emiliano fa dietrofront, da domani si torna in classe in Puglia Emiliano fa dietrofront, da domani si torna in classe in Puglia Emanata in serata un'ordinanza che uniforma la nostra Regione al resto d'Italia. Ecco cosa dice
Elementari in classe già dalla prossima settimana? La dichiarazione di Lopalco Elementari in classe già dalla prossima settimana? La dichiarazione di Lopalco L'assessore: «Le scuole sono state chiuse in Puglia a tutela di tutti»
Zaini a terra per protesta a Modugno: "L'istruzione è un diritto" Zaini a terra per protesta a Modugno: "L'istruzione è un diritto" Flash mob dei genitori contro la chiusura della scuola alla De Amicis, si manifesta in tutta la Puglia
Emiliano chiude le scuole in Puglia, da venerdì si torna alla DaD Emiliano chiude le scuole in Puglia, da venerdì si torna alla DaD "Ci auguriamo che i dati epidemiologici consentano al più presto il ritorno alla didattica in presenza"
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.