FB IMG
FB IMG
null

Rosario riparatore, scoppia la polemica sui social: 'non vogliamo essere strumentalizzati'

Gli organizzatori danno appuntamento a chi volesse pregare domenica in piazza Garibaldi

"Vogliamo solo pregare, ma siamo bersagli dell'odio". Il questi giorni, a Modugno si sta consumando una vera e propria battaglia, sui social e non, contro un gruppo di ragazzi che hanno organizzato un evento di preghiera a favore della famiglia naturale e contro i Gay pride. Si terrà domenica 8 luglio, alle 20.30, in villa comunale e vi parteciperanno famiglie e membri di alcune parrocchie che hanno deciso di sostenere l'evento. Scopo è recitare un "rosario riparatore" che vada a cementificare i valori della famiglia cristiana, contro la mercificazione dell'utero in affitto e le manifestazioni del Gay pride che, secondo gli organizzatori dell'evento, è una inutile spettacolarizzazione, a volte anche lesiva del decoro, che non dà una giusta immagine degli omosessuali che dovrebbe rappresentare. Una veglia di preghiera innocua che, però, si è trasformata in polemica. "Siamo stati oggetto di messaggi di odio e intimidazioni – spiega Massimo Macina, uno degli organizzatori – ci hanno accusato di essere omofobi, ma in realtà noi vogliamo solo stare vicino a coloro che stanno male nel loro essere omosessuali e hanno bisogno di conforto. Rispettando ovviamente chi la pensa diversamente da noi, vogliamo esprimere il nostro dissenso contro manifestazioni oscene quali i Gay prides e stringerci nel messaggio cristiano della famiglia". Tra i partecipanti al momento di preghiera ci sarà, fa sapere, una persona che, non essendo in pace con la sua omosessualità, ha voluto trovare conforto in un messaggio diverso. "Siamo un gruppo di preghiera nato su Facebook – afferma il curatore della pagina del gruppo Nicola Alfonsi – contrariamente a quanto si possa pensare tutti giovani e più di 1,5 mila in tutta Italia. Ragazzi che stanno cercando, nel ritorno alla fede, una risposta diversa alla deriva dei valori della società in cui stiamo vivendo. Molti esponenti della comunità omosessuale si sono dissociati dai gay-prides e per quanto riguarda l'utero in affitto troviamo assurdo che, in un'epoca di emancipazione femminile, si legalizzi la vendita del corpo per produrre bambini comprati e venduti come merce". Nessuna connotazione politica, quindi, per quello che vuole definirsi un libero momento di espressione, anche se c'è chi la pensa diversamente. " Vogliamo esprimere un pensiero differente dalla dittatura del pensiero unico – commenta Hermes Lopez, sostenitore dell'iniziativa e coordinatore – trovo paradossale che coloro che predicano l'amore al motto "love is love", poi si abbandonino all'odio quando qualcuno esprime un parere diverso. Abbiamo più volte invitato i nostri oppositori ad un dialogo pacifico di confronto, ma hanno preferito creare un movimento di protesta che si esprimerà il giorno stesso dell'evento. Questa non è libertà di parola. Assurdo anche che un consigliere comunale abbia voluto strumentalizzare un evento religioso per una polemica politica. Vogliamo solo esprimerci con la preghiera e invitiamo chiunque voglia, senza nessuna distinzione di sesso, razza o età, ad unirsi a noi".
  • manifestazione
  • Religione
Altri contenuti a tema
L'Opera Don Uva compie 99 anni  L'Opera Don Uva compie 99 anni  Ricorre quest'anno il 99° anniversario della fondazione dell'Opera Don Uva e della Congregazione Ancelle Divina Provvidenza
Modugno si colora di arcobaleno "In Nome dell'Amore" Modugno si colora di arcobaleno "In Nome dell'Amore" Il 31 luglio ci sarà il pride in città, un evento sulla parità dei diritti e contro le intolleranze. Ecco il programma
Dopo Bari il Pride arriva a Modugno? Due associazioni ci provano Dopo Bari il Pride arriva a Modugno? Due associazioni ci provano Inviata la richiesta di autorizzazione ad effettuare la manifestazione si attende l'ok del Comune
Ex Auchan di Modugno, i sindacati: «Disposti ad occupare l'ipermercato se non avremo risposte» Ex Auchan di Modugno, i sindacati: «Disposti ad occupare l'ipermercato se non avremo risposte» Manifestazione questa mattina a Bari, le solite voci parlano di 40-50 dipendenti assorbiti da Despar, incognita il futuro di quasi 100 di loro
Feste patronali, la CEI di Puglia chiarisce: «Solo celebrazioni liturgiche» Feste patronali, la CEI di Puglia chiarisce: «Solo celebrazioni liturgiche» Una lunga lettera indirizzata a presbiteri e fedeli spiega le disposizioni da tenere in questa prima fase post-Coronavirus
#bellaciaoinognicasa, per la Festa della Liberazione Modugno aderisce all'iniziativa di ANPI #bellaciaoinognicasa, per la Festa della Liberazione Modugno aderisce all'iniziativa di ANPI Alle 15 di oggi sono tutti invitati ad affacciarsi alla finestra o al balcone cantando il famoso inno della Resistenza
Coronavirus, no a messe, funerali e matrimoni Coronavirus, no a messe, funerali e matrimoni L'arcidiocesi di Bari-Bitonto recepisce le direttive del Governo e della Cei
La processione dei Santi Medici in DIRETTA per i lettori di ModugnoViva La processione dei Santi Medici in DIRETTA per i lettori di ModugnoViva Due i collegamenti previsti nell'arco della giornata di oggi per vivere con noi l'evento
© 2001-2021 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.