Didattica a distanza
Didattica a distanza
Scuola e Lavoro

Ragazzi in attesa dei tablet per la didattica a distanza, la proposta di Modugno a 5 Stelle

L'associazione chiede a commercianti e dirigenti scolastici di attivarsi per velocizzare le pratiche, ecco come

La didattica a distanza in diversi casi ha evidenziato le differenze tra gli alunni, tra coloro che senza problemi potevano seguire perché dotati dei mezzi necessari, e chi nonostante la richiesta fatta alla scuola, ads oggi si ritrova ancora senza tablet per seguire le lezioni.

Modugno a 5 Stelle, evidenziando che le scuole del comune di Modugno hanno ricevuto diversi finanziamenti per svolgere la didattica a distanza (DAD) da Decreto Governativo, da fondo Ministeriale MIUR e da fondo POF comunale, sottolinea come alcuni alunni siano ancora sprovvisti, nonostante alcuni ordini siano stati già effettuati. Purtroppo però la merce ordinata risulta ancora in transito, ed al momento non è stata ancora recapitata alle scuole.

Giunge quindi la loro proposta, come da lettera inviata ai dirigenti scolastici e all'amministrazione comunale: «Suggeriamo ai Dirigenti scolastici - scrivono - una iniziativa atta a superare le tempistiche legate alla consegna dei dispositivi. Tale suggerimento è finalizzato all'acquisto diretto senza piattaforme elettroniche, ma bensì direttamente dalle attività presenti sul territorio comunale di appartenenza, che permetterebbe di eliminare i tempi di consegna, dare finalmente alle famiglie quello di cui necessitano e indirettamente si aiuterebbe il commercio locale con soldi che sarebbero stati sicuramente spesi altrove. Siccome l'acquisto da parte delle strutture scolastiche avviene principalmente attraverso la piattaforma elettronica MEPA, che consente quasi sempre un costo agevolato, e siccome stiamo chiedendo loro di dirottare gli acquisti nelle attività locali e chiediamo ai commercianti, che ne hanno la possibilità, di agevolare questa iniziativa applicando uno sconto, una donazione o un omaggio concretizzato in tariffe, sim dati o altro a loro scelta, calcolando appunto di aver ricevuto un guadagno non previsto. Infine chiediamo a tutti i cittadini, qualora avessero dispositivi inutilizzati, anche solo da prestare, per agevolare da immediato, gli alunni nella didattica a distanza, quali modem, sim dati o qualsiasi altro mezzo per la connessione internet, si metta in contatto direttamente con le scuole o con gli uffici comunali».
  • scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Marco Silvestri sulla scuola italiana: «Un potenziale enorme da proteggere e valorizzare, dopo la pandemia» Marco Silvestri sulla scuola italiana: «Un potenziale enorme da proteggere e valorizzare, dopo la pandemia» Il candidato capolista alla Camera con + Europa: «Prendersi cura della scuola è prendersi cura della propria salute futura»
Ritorno a scuola a Modugno, Bonasia: "Si torna a viverla in pienezza" Ritorno a scuola a Modugno, Bonasia: "Si torna a viverla in pienezza" Prima campanella per tanti studenti anche in città
Scuola, da settembre niente regole anti-Covid. Tornano i docenti no-vax Scuola, da settembre niente regole anti-Covid. Tornano i docenti no-vax Le informazioni contenute in una circolare del ministero
Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Si torna a festeggiare la Laurea in “normalità” con amici e parenti nella sede dell’Università di Andria
Riqualificazione scuole, Montebruno: «Sui progetti che abbiamo presentato non è stata pubblicata ancora alcuna graduatoria» Riqualificazione scuole, Montebruno: «Sui progetti che abbiamo presentato non è stata pubblicata ancora alcuna graduatoria» I chiarimenti dell'assessore alle critiche mosse da Pd e Psi
Bocciati 11 su 12 progetti per riqualificare le scuole, accuse contro l'amministrazione Bocciati 11 su 12 progetti per riqualificare le scuole, accuse contro l'amministrazione Pd Modugno: «Occasione persa», Psi Modugno: «Un "treno" storico che, almeno in questo ambito, è passato senza che ne potessimo approfittare»
Quattro scuole di Modugno ottengono 25mila euro per giardini e orti didattici Quattro scuole di Modugno ottengono 25mila euro per giardini e orti didattici Pubblicata la graduatoria dal ministero
Addio allo stato di emergenza per Covid in Italia: cosa cambia da oggi Addio allo stato di emergenza per Covid in Italia: cosa cambia da oggi Niente più colori delle regioni e graduale superamento del Green pass
© 2001-2023 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.