Gli auguri dal Policlinico
Gli auguri dal Policlinico
Attualità

Pasqua in corsia, gli auguri dagli infermieri del Policlinico di Bari

L'iniziativa a Medicina Interna padiglione d'Agostino

La notte di Pasqua in corsia. Come tutte quelle precedenti. Come tutti i giorni precedenti. Con turni massacranti, con riposo pari a zero ma con la stessa quotidiana voglia di essere di aiuto e sollievo.

È così che gli infermieri di turno nel reparto di Medicina Interna Covid del padoglione d'Agostino del Policlinico di Bari hanno deciso di fare gli aurguri ai pazienti. Bardati, come sempre, con solo gli occhi in grado di far riconoscere ciascuno. Sui camici bianchi, protezione dal virus, uova, conigli e un "buona Pasqua" ben visibili e leggibili dai ricoverati a cui si avvicinanvano.

Perché, per chi è in reparto, da paziente o da operatore, è pur sempre un giorno di festa. Vero, sembra quasi blasfemo dirlo in un contesto di tale sofferenza, ma è comunque un giorno in più per avere speranza e fiducia.

Speranza e fiducia che arrivano proprio da questi infermieri, come tutti gli operatori sanitari italiani candidati al premio Nobel per la Pace. Ormai allo stremo ma mai stanchi di rendere speciale, nei limiti del possibile, il tempo dedicato a chi è in un letto d'ospedale. Anche, soprattutto in giornate come questa quando di conseutudine ci si incontra a casa, in famiglia, si sta insieme agli affetti più cari.

Basta vedere gli occhi di questi infermieri: stanchi sì ma mai domi. Domi di vita da salvare anche cosi, strappando un sorriso, facendo sentire a casa chi a casa non è, dando conforto a chi non può riceverlo da un parente, facendo sentire meno solo chi sta combattendo la battaglia più dura della propria esistenza.

Perché loro ci sono. Sempre. Mettendo, da oltre un anno, da parte anche le proprie vite per quelle degli altri.
  • pasqua
Altri contenuti a tema
"Un amore così grande" rompe la monotonia della Pasquetta in casa a Modugno "Un amore così grande" rompe la monotonia della Pasquetta in casa a Modugno La canzone di Villa da un balcone con tanto di applausi per questa giornata particolare di sole isolati dal mondo
Domenica della Palme a Modugno e richieste strane: «No, non si può uscire per il rametto d'ulivo» Domenica della Palme a Modugno e richieste strane: «No, non si può uscire per il rametto d'ulivo» Il sindaco Nicola Magrone ha voluto precisare alcune cose su ciò che si può e che non si può fare
Pranzo di Pasqua, le tradizioni di Puglia in tavola Pranzo di Pasqua, le tradizioni di Puglia in tavola Dalle orecchiette con le brasciole all'agnello in pasta di mandorle
La processione del Venerdì Santo a Modugno La processione del Venerdì Santo a Modugno Ieri l'atteso evento che anticipa la domenica di Pasqua
© 2001-2021 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.