FB IMG
FB IMG
Attualità

L'ex assessore Antonio Alfonsi alla sua Modugno: "semplicemente grazie"

Elenca i suoi cinque anni nella giunta. E non polemizza, anzi: "in politica bisogna avere un opportuno senso di precarietà"

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Da Antonio Alfonsi ex assessore ai Servizi Sociali riceviamo:

"GRAZIE! È solo quando si conclude un percorso, una tappa della propria vita, che ci si può voltare indietro e comprendere quanta strada sia stata percorsa, tirandone le somme.
Senza rimpianti, ma col sorriso sulle labbra, quindi, non posso che esprimere gratitudine e condividere questa gioia con la mia Città, con le migliaia di persone che nel corso di questi anni di vita politico-amministrativa, ho avuto l'opportunità e la fortuna di incontrare negli uffici comunali, nelle scuole, per strada e nelle piazze.
Ogni volto, un'emozione, una storia da vivere, da ascoltare, dove donare e apprendere esperienze e consigli.
Correva l'anno 2015 quando travolto dall'entusiasmo delle diverse realtà associative cittadine, culturali, sportive, di volontariato e terzo settore, vero e sincero cuore pulsante di una comunità, la nostra nella fattispecie, ho vissuto il trasporto delle tantissime iniziative ben fatte e realizzate con passione e dedizione, con l'onore e l'onere della sana e proficua condivisione e confronto a testimonianza che quando realtà locali e istituzioni collaborano il risultato è soddisfacente in termini di qualità ed esito finale.
La Fiera del Crocifisso con la novità assoluta degli "eventi culturali" nelle vie del centro storico, i cartelloni delle manifestazioni natalizie nel corso degli anni, le tre edizioni del "Trofeo Carnevale - Città di Modugno", l'ideazione e la creazione de "Sulla Via dei Falò", la premiazione degli sportivi modugnesi, evento realizzato in aula consiliare prima e portato nel cuore di Piazza Sedile poi, durante la "Notte Bianca dello Sport" appuntamento cult dell'estate modugnese targato Associazione Socio Culturale Piazza Pubblica (organizzatrice anche del suggestivo "Parco di Babbo Natale"), con la quale si è vinti assieme la scommessa di portare dal Campo Comunale "Sigismondo Palmiotta" al centro città l'evento; l'istituzione del "Gran Galà della danza" sempre nella medesima "notte", la nascita de "La Cittadella delle Arti", presso il Teatro "G.Fava", i costumi e la magia delle note del Rondò Veneziano Ensemble (20 luglio 2016), il fascino e la suggestione sud americana con la dolce voce di Selma Hernandes (21 agosto 2016) alle "pendici" della Torre dell'Orologio della Sala del Sedile dei Nobili, nella rassegna "E...state in musica", organizzata assieme all'Associazione "Unisono" ed ancora la sfilata cinofila amatoriale del 30 aprile 2017 sulla cosiddetta "Pizzicata" nella villa comunale di Piazza Garibaldi, la presentazione di libri, i diversi convegni, le rappresentazioni teatrali, i concerti delle due belle realtà bandistiche locali, la ripresa e la crescita della "Festa Patronale" e di "Sant'Antonio" grazie all'impegno dei rispettivi presidenti e comitati a seguito (Comitato Unico Festa Patronale e Associazione Culturale Festa di Giugno), con i quali è stato davvero piacevole collaborare e fornire supporto, il "Saltallocchio" nella Chiesa di San Giuseppe delle Monacelle con Lara Grando e altri pregevoli artisti locali, nel settembre 2016, "La Festanost" dell'associazione culturale degli amici ai tempi "Giovani Tradizioni", gli eventi sportivi di piazza con il ritorno nel centro città della storica corsa ciclistica intorno alla Villa Comunale a cura dell'Asd Ciclo Sport Modugno e delle due corse podistiche FIDAL con "Atleticamente" (a giugno) e "Asd La Pietra" (dicembre) come indiscusse protagoniste, il 1° Trofeo di nuoto in memoria dell'ex vigile Nicola Mangialardi il 29 novembre 2015 nella splendida cornice delle Piscine Comunali, cui auspico una rapida ripresa della questione e che possa sfociare nella sua agognata riapertura, la realizzazione dell'album delle figurine delle associazioni e società sportive modugnesi nel marzo 2016, il "Play today...Play TONI...ght" con la partecipazione del percussionista Tony Esposito nel maggio 2016 in via X Marzo, sono alcuni dei ricordi vivi ed indelebili che porterò sempre dentro di me, a testimonianza che la nostra città è una fucina colma di risorse, pronte a trasformare in concretezza, creando eventi di ottima fattura, ogni possibilità concessa e supportata.
L'installazione dei defibrillatori nelle palestre dei 17 plessi scolastici comunali, con tanto di corso BLS-D a seguito e l'elaborazione del dimensionamento scolastico, anche con buoni risultati, chiudono la mia esperienza di Assessore alle Attività Culturali per salutare e ringraziare di cuore i dipendenti comunali del "Servizio 8 - Cultura, Pubblica Istruzione e Sport" e approdare il 22 marzo 2018 ai Servizi Sociali, in sostituzione della bravissima Dott.ssa Rosa Scardigno, assessore uscente.
E lì con il medesimo entusiasmo, la gestione di un difficile e complesso servizio, resa però più semplice grazie al grandissimo lavoro di equipe di tutti i componenti degli uffici dal servizio guardiania ai Responsabili di Servizio (Servizi Sociali e Ufficio di Piano), passando per gli autisti, ogni singolo amministrativo e assistente sociale. A loro va la mia riconoscenza e gratitudine come a tutti i dipendenti comunali, incluso il Comando e i vigili della Polizia Municipale, che ho avuto il privilegio di incontrare durante la mia permanenza e apprezzarne le qualità come persone e professioniste. durante la mia permanenza.
Grazie ai Consiglieri di maggioranza e minoranza con la quale ho avuto l'opportunità di confrontarmi, agli ex colleghi assessori ed infine, ma non per importanza al Sindaco Magrone da cui ho imparato nel corso di questi circa sette anni (dal 2013 candidatura e prima elezione come Consigliere Comunale a suo sostegno sino alle ore 13.49 del 9 gennaio 2020, giorno e momento della revoca), attraverso le sue parole, che in politica bisogna avere un opportuno senso di precarietà.
Sulla venuta meno del rapporto fiduciario, niente da eccepire in quanto ritengo nel corso degli ultimi tempi, essere divenuto fisiologicamente reciproco, anche in virtù della gestione di alcuni accadimenti politici (vedasi Consiglio Comunale del 31 luglio 2019) ove non si è mai ritenuto utile un chiarimento attraverso una riunione di maggioranza, nè tantomeno in altre forme.
Per cronaca e con grande serenità dico infine che i fatti riportati come motivazione della revoca stessa, rappresentano delle inesattezze di fondo, ma questo ho compreso che poco importa, soprattutto per coloro a cui non interessa la ricerca della vera verità aderente alla realtà.
Grazie a tutti i miei amici con la quale ho vissuto un'esperienza fantastica e forse irripetibile e a voi tutti che in queste ore, attraverso i social e la copiosa cascata di messaggi, mi state fornendo attestazioni di affetto e stima a cui ricambio di cuore
Per aspera ad astra...
Antonio"
  • Servizi sociali Alfonsi
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.