FB IMG
FB IMG
Territorio e Ambiente

Inceneritore, quando a far polemica e' lo striscione

Ancora un incontro con gli ambientalisti



Continua a far discutere la questione dell'inceneritore che l'azienda Newo SpA è in predicato di costruire sul territorio del rione San Paolo di Bari, nell'area industriale al confine con il comune di Modugno.

La lotta non si consuma ormai più soltanto nelle sedi istituzionali e amministrative, ma il "No" ribadito da più fronti ha assunto anche forti connotazioni simboliche. L'iconografia anti-inceneritore ha trovato il suo vessillo nello striscione esposto durante la grande manifestazione dello scorso 21 aprile in piazza Libertà, organizzata dai comitati Terra di Bari e dall'eloquente movimento di opinione #CiSiamoRottiIPolmoni. Uno stendardo, recante la dicitura "Inceneritore: Ora Decidiamo Noi!", che gli attivisti vorrebbero venisse esposto sulla facciata del Palazzo di Città, in corrispondenza del balcone esterno alla stanza del sindaco, quale testimonianza della vicinanza delle istituzioni a chi s'impegna perché la costruzione dell'impianto di ossi-combustione venga scongiurata.

Un'ipotesi più volte ventilata dal primo cittadino, che però ancora non ha avuto pratica applicazione: «Oggi siamo qui per chiedere al sindaco se ha intenzione di dar seguito all'impegno di esporre lo striscione all'esterno della sede del Comune, come ha egli stesso promesso in diretta radio - dice Donato Cippone, tra i più attivi nel gridare forte il "No" all'inceneritore, che stamani ha chiesto udienza a Decaro. Un impegno a cui vorremmo che tenesse fede, dal momento che il 21 aprile sfilò insieme a noi con la fascia tricolore indosso, in rappresentanza di tutta la città di Bari. Con un gruppo di studenti del Politecnico abbiamo più volte provato a parlare con il sindaco, prima che nelle scorse ore ci venisse detto che oggi (04/05/'18, NdR) sarebbe stato esposto lo striscione. Sulla facciata del Palazzo, però, non c'è: ecco perché vogliamo chiedere spiegazioni».

Dalla sua, il sindaco Decaro ha fatto sapere che lo striscione verrà esposto non appena trascorsi i vari impegni previsti dalla festa di San Nicola, a una condizione: che lo slogan non rechi affermazioni volgari o allusive.

«Non vorremmo che questo striscione facesse la fine del ricorso che il primo cittadino ha presentato al TAR - prosegue Cippone. Nutriamo, infatti, fondati e legittimi dubbi in merito a questa azione. Su indicazione del sindaco, l'avvocatura comunale non ha richiesto alcuna misura cautelare, quindi sono sconosciuti i tempi con cui il Tribunale Amministrativo metterà in agenda il ricorso, come ignote sono le tempistiche con cui sarà comunicato se il ricorso stesso verrà dichiarato ammissibile o meno. Nel frattempo, l'inceneritore sarà già stato costruito, e ovviamente tutto questo ci crea non poco panico».
  • inceneritore
  • decaro
  • cippone
  • newo
  • manifestazione
Altri contenuti a tema
"Uniti per la Pace" contro la guerra in Ucraina, appuntamento il 15 marzo "Uniti per la Pace" contro la guerra in Ucraina, appuntamento il 15 marzo L'evento era stato rinviato qualche giorno fa a causa del maltempo
Modugno scende in piazza per la pace, e il Cisternone si illumina di giallo e blu Modugno scende in piazza per la pace, e il Cisternone si illumina di giallo e blu Sul palazzo di Città sarà esposta la bandiera della pace fino al termine del conflitto
Inceneritore NewO, non è finita. La società ha fatto ricorso Inceneritore NewO, non è finita. La società ha fatto ricorso Tre settimane fa una sentenza del Tar aveva dato ragione ai comitati e ai Comuni
L'inceneritore a Modugno non verrà costruito, il Tar ha accolto il ricorso L'inceneritore a Modugno non verrà costruito, il Tar ha accolto il ricorso Depositata la sentenza, ad opporsi i Comuni di Bari e Modugno e la Città Metropolitana, oltre ai comitati
Inceneritore Newo a Modugno, il Tar rinvia la decisione a novembre Inceneritore Newo a Modugno, il Tar rinvia la decisione a novembre Il Comitato dei cittadini No Inceneritore: «Questo rinvio ci lascia sgomenti»
Inceneritore NEWO a Modugno, ricorso al Tar in aula il 27 aprile Inceneritore NEWO a Modugno, ricorso al Tar in aula il 27 aprile L'obiettivo del Comitato l'annullamento delle autorizzazioni ambientali rilasciate dalla Regione Puglia
Modugno si colora di arcobaleno "In Nome dell'Amore" Modugno si colora di arcobaleno "In Nome dell'Amore" Il 31 luglio ci sarà il pride in città, un evento sulla parità dei diritti e contro le intolleranze. Ecco il programma
Dopo Bari il Pride arriva a Modugno? Due associazioni ci provano Dopo Bari il Pride arriva a Modugno? Due associazioni ci provano Inviata la richiesta di autorizzazione ad effettuare la manifestazione si attende l'ok del Comune
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.