Sorgenia centrale a ciclo combinato di Modugno Bari
Sorgenia centrale a ciclo combinato di Modugno Bari
Territorio e Ambiente

'Il Comune pubblichi i dati sulla qualità dell'aria'. L'assessore: 'Sono pubblici'

Polemica con il presidente di Pro Ambiente Ferrulli

Dati monitoraggio della qualità dell'aria, per pochi ma non per tutti. A chiedere una più trasparente gestione dei dati, messi a disposizione dalla Regione Puglia, per quanto riguarda la qualità dell'aria il presidente del Comitato Pro Ambiente Tino Ferulli che, oltre a dirsi preoccupato per la qualità dell'aria a Modugno, ha richiesto che il Comune ritorni a pubblicare i dati sul sito ufficiale. " Modugno è una città con alti livelli di inquinamento - afferma - lo dice l'Arpa Puglia e gli stessi dati. Il cittadino però dovrebbe essere messo al corrente di questi valori, anche per prendere atto dell'ambiente in cui vive e dell'aria che respira. Sono ad agosto del 2006 sul sito del Comune c'erano dei report mensili, che permettevano a tutti i cittadini di esserne al corrente. Ora solo chi va sul sito dell'Arpa Puglia può prenderne atto". Secondo Ferulli la mancata diffusione di tali dati, da parte del Comune, costituisce una inosservanza a quanto prescritto nel Decreto MAP 55/2004) Ministero attività produttive), oggi Sviluppo Economico. "Il decreto autorizzativo MAP prevede che il monitoraggio sia eseguito in continuo - spiega - ed in automatico dei seguenti inquinanti NOx, CO, Pm 10, Pm 2.5 ecc. e, che devono essere concordate con le Autorità competenti le modalità per rednere pubbliche le informazioni e i dati acquisibili. Quindi non metterli sul sito ufficiale equivale a non diffonderli". Suggerisce inoltre al Comune, in qualità di Autorità competente secondo il Piano di Monitoraggio e Controllo, di richiedere al ministero dell'Ambiente e all'ISPRA , l'attestazione di verifica delle prescrizioni contenute nel Piano, tra cui la possibile contaminazione dei suoli, dovuta alla ricaduta delle polveri che vengono prodotte come nel caso dall'accensione dell'impianto Sorgenia. "E' del tutto evidente - continua - che solo con l'acquisizione di tali informazioni, che riteniamo debbano continuare ad essere pubblicate sul sito del comune, come per le fasi di avvio o arresto della centrale, si potrebbe ipotizzare uno studio finalizzato alla correlazione tra l'insorgenza di alcune patologie e le fonti emissive che le determinano". L'assessore all'Ambiente Tina Luciano, ha risposto a queste osservazioni affermando che i dati sono pubblici e reperibili da chiunque collegandosi con il sito di Arpa Puglia, dove vengono aggiornati giorno per giorno. Per quanto riguarda gli studi di correlazione tra l'insorgenza di malattie e qualità dell'aria l'assessore chiede maggiori spiegazioni sulla richiesta esposta da Ferulli. "Sulle correlazioni - spiega - vorrei capire se ci sono temi di approfondimento specifici da proporre, se la letteratura esistente è lacunosa in qualche aspetto o se si tratta di considerazioni di carattere generale. Punti di vista, insomma". Cercando di fotografare, attraverso i dati pubblicati dal sito dell'Arpa Puglia, la situazione modugnese si evince che, nel periodo tra gennaio e agosto 2018, per quanto riguarda il dato di Pm10 ( polveri sottili), sulle tre centraline elettriche di Modugno facenti capo a Sorgenia En o2, 03, 04, le prime due, situate in via delle Magnolie e via Rossini, hanno registrato dai 2 ai 3 superamenti del limite massimo consentito. Per la terza, situata in via Trentino Alto Adige, zona Cecilia, si sono riscontrati 13 giorni in cui il valore minimo di emissione è stato superato. Nella giornata odierna, però, si riscontra una buona qualità dell'aria.
  • ambiente
  • Inquinamento
Altri contenuti a tema
Cicca Challenge, appuntamento a Modugno il 17 giugno Cicca Challenge, appuntamento a Modugno il 17 giugno Prosegue la campagna di sensibilizzazione contro la dispersione di mozziconi di sigaretta
“In corsa per l’ambiente”: partita la gara solidale al Gran Shopping Molfetta “In corsa per l’ambiente”: partita la gara solidale al Gran Shopping Molfetta Raccolta di sneakers, palloni e pneumatici di bici per dar vita a un piccolo bosco urbano
Nuovo infopoint a tutela dell'ambiente, inaugurazione domenica prossima Nuovo infopoint a tutela dell'ambiente, inaugurazione domenica prossima L'evento si terrà durante la festa ecologica "Ambiente in festa" in piazza Garibaldi
Ambiente, mare, sanità: obiettivo PNRR Ambiente, mare, sanità: obiettivo PNRR Approfondimento sullo stato dei lavori per Ariscianne, Ciappetta-Camaggi, Parco Ofanto e non solo
“Senza mare non so amare”, Nugnes lancia da Trani con Seabin Project un progetto di sostenibilità ambientale “Senza mare non so amare”, Nugnes lancia da Trani con Seabin Project un progetto di sostenibilità ambientale Le originali t-shirt firmate Nugnes in vendita per la salvaguardia del mare dai rifiuti
Sostenibilità green, Gran Shopping di Molfetta punta alla decarbonizzazione Sostenibilità green, Gran Shopping di Molfetta punta alla decarbonizzazione Conferita al centro commerciale un’importante certificazione di qualità ambientale
Modugno presente a Rimini durante "Ecomondo": «Nuove soluzioni da adottare in città» Modugno presente a Rimini durante "Ecomondo": «Nuove soluzioni da adottare in città» L'assessore Spizzico ha partecipato alla kermesse per fare il punto su ambiente, rifiuti, economia circolare ed energie rinnovabili
Modugno, prima uscita per le sentinelle ambientali Modugno, prima uscita per le sentinelle ambientali Cinque volontari hanno percorso le strade del centro cittadino
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.