IMG WA
IMG WA
Attualità

Vince il concorso alla città metropolitana di Bari ma la giunta Magrone blocca il trasferimento

Nessuno potrebbe sostituirla

Tutti sognano il posto fisso ma, per chi l'ha, può diventare una limitazione. È quello che è successo ad una dipendente comunale, M.C. Assunta nel novembre 2014 con profilo professionale di "Istruttore Direttivo Amministrativo/Contabile e contratto a tempo indeterminato, si è vista negata la possibilità di trasferirsi negli uffici dell'area Metropolitana di Bari. Per motivi famigliari aveva deciso di partecipare all'avviso pubblico di mobilità indetto dalla Città Metropolitana di Bari. Presentata richiesta di nulla osta alla partecipazione il 10/09/2018 e ottenuto dal Comune il benestare, la dipendente è stata selezionata per la mobilità. Credeva di aver ormai raggiunto il suo obiettivo, ma per legge il trasferimento può essere confermato solo dal voto positivo del Comune. La Giunta si è quindi riunita il 27 dicembre. Presenti il sindaco Nicola Magrone, il vice sindaco Francesca Benedetto e gli assessori Leonardo Banchino, Maria Incoronata Luciano e Danilo Sciannimanico. Assenti gli assessori Antonio Alfonsi e William Fornicola. Alla fine del dibattito, con 4 voti a favorevoli e un astenuto, l'assessore Danilo Sciannimanico, il Comune ha deciso di non concedere il nulla-osta al trasferimento per mobilità presso la Città Metropolitana di Bari della dipendente. La motivazione addotta è stata l'impossibilità di poterla sostituire nella mansione. Il Comune, infatti aveva attivato, il 7 settembre scorso, la procedura di mobilità volontaria esterna per la copertura a tempo indeterminato e a tempo pieno, di 2 posti di "Itruttore direttivo amministrativo – contabile" ma, entro il termine di scadenza di presentazione delle domande di partecipazione, è pervenuta una sola istanza non valida perché carente dei requisiti richiesti nel bando. Non è la prima volta che la Giunta nega lo spostamento di un dipendente. La stessa dinamica è avvenuta anche il 25 settembre scorso, per il trasferimento della dipendente R.N al Comune di San Michele Salentino. Questa volta gli assessori erano tutti presenti e la votazione è stata di parità con 4 favorevoli(Alfonsi A.,Banchino Leonardo, Formicola W., Sciannimanico D. ) e 4 contrari (Magrone N., Benedetto F., Di Ciaula F., Luciano I.M.) ma, per mancanza di una maggioranza assoluta, la richiesta non è stata approvata. M. C. dovrà quindi continuare a svolgere il suo lavoro al Comune di Modugno, aspettando che qualcuno possa prendere il suo posto, per potersi riavvicinare alla sua famiglia.
  • modugno
  • comuni
Altri contenuti a tema
Estate a colori: un cartellone di eventi da 55mila euro per diversificare le serate dei modugnesi Estate a colori: un cartellone di eventi da 55mila euro per diversificare le serate dei modugnesi Cover, pizzica e cinema all'aperto dal 28 giugno a metà settembre
Estate in città: ecco i primi eventi. Con un pacchetto di poco più di 6mila euro tra motoraduno, musici e service Estate in città: ecco i primi eventi. Con un pacchetto di poco più di 6mila euro tra motoraduno, musici e service Affidamento diretto per quattro appuntamenti in cartellone
Due modugnesi collezionano successi nello sport: Giorgia Lacalamita e Eva Gatto Due modugnesi collezionano successi nello sport: Giorgia Lacalamita e Eva Gatto Kayak e canoa le discipline delle due adolescenti
'Caro sindaco, vogliamo una città a misura di bambino' 'Caro sindaco, vogliamo una città a misura di bambino' L'accorato appello di piccoli della scuola Primaria
Europee, studenti e disoccupati saranno i nuovi scrutatori Europee, studenti e disoccupati saranno i nuovi scrutatori Sul sito del Comune è possibile scaricare la domanda
Disagio sociale, il racconto di chi ogni giorno lo affronta Disagio sociale, il racconto di chi ogni giorno lo affronta Dibattito aperto con Rinascita per Modugno
Aumentano i cinghiali al quartiere Cecilia. I residenti: 'abbiamo paura' Aumentano i cinghiali al quartiere Cecilia. I residenti: 'abbiamo paura' Stanotte svuotati i mastelli dell'umido
Chiede di poter andare via ma il Comune gli nega l'autorizzazione Chiede di poter andare via ma il Comune gli nega l'autorizzazione Al dirigente non è stata concessa la possibilità di andare a lavorare a Triggiano
© 2001-2019 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.