la banca popolare di bari
la banca popolare di bari
Attualità

Banca Popolare di Bari, la Camera approva il decreto ecco cosa prevede

Ora il testo deve passare al Senato per la conferma definitiva, soddisfazione delle diverse parti politiche

È stato approvato ieri alla Camera il testo del decreto legge per "salvare" la Banca Popolare di Bari. Sono stati 412 i voti a favore, nessuno contrario e 28 gli astenuti. Ora il testo passa al Senato per la conferma definitiva.

Ma cosa prevede il testo del decreto? in che modo il Governo vuole aiutare la più grande banca del Mezzogiorno? Innanzitutto si parla di azione di rilancio e non di vero e proprio salvataggio.

Nello specifico, prevista l'attribuzione a Invitalia di uno o più contributi in conto capitale, fino a 900 milioni di euro nel 2020, per potenziare il patrimonio del Medio Credito Centrale (MCC). L'obiettivo è consentire la promozione di attività finanziarie e di investimento, anche mediante l'acquisizione di partecipazioni al capitale di banche e società finanziarie. È prevista la possibilità di scindere MCC e costituire una nuova società a cui sono assegnate queste attività e le partecipazioni acquisite da banche e società finanziarie. Le azioni rappresentative dell'intero capitale sociale della società così costituita sono attribuite al ministero dell'Economia e delle Finanze.

Tra gli emendamenti passati, uno prevede che non si applichi il testo unico delle società a partecipazione pubblica alla nuova società che verrà a costituirsi, e a cui potranno venire conferite le partecipazioni della Banca del Mezzogiorno, ma restano confermati i requisiti di onorabilità, professionalità e autonomia dei manager prevista dal testo unico bancario.

Ogni quattro mesi MCC dovrà riferire alle commissioni parlamentari competenti sull'andamento delle operazioni finanziarie. Entro il 31 gennaio di ogni anno dovrà essere presentata una relazione relativa alle operazioni realizzate nell'anno precedente.
  • Banca popolare
© 2001-2020 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.