FB IMG
FB IMG
Attualità

Una città più verde e meno grigia: ecco la ricetta del sindaco Magrone per Modugno

Presentata oggi ai cittadini il regolamento edilizio

Una città dove il verde è il colore dominante. Al posto del grigio dei palazzi. Sì è discusso oggi con i cittadini del nuovo regolamento edilizio.
''Discutiamodi come organizzare al meglio la vita sociale nel paese", ha detto il Sindaco Magrone introducendo i lavori. "Contribuiamo alla difesa della nostra comunità prendendo atto della sovrabbondanza di cemento e agendo in direzione contraria: l'urbanistica non è solo costruzione di palazzi ma riqualificazione degli spazi cittadini con più marciapiedi, più verde, maggiori possibilità ricreative e di incontro per bambini e anziani, facilitazioni per i disabili. In questa direzione anche il nuovo regolamento edilizio che stiamo proponendo può dare un sicuro contributo."
Con il Sindaco, sono intervenuti l'assessore all'assetto del territorio Francesca Benedetto e il prof. Francesco Selicato, professionista che collabora con l'amministrazione alla definizione del nuovo regolamento edilizio.
"Illustriamo la nostra proposta - ha sottolineato l'assessore Benedetto - per un'edilizia a portata di cittadino, cioè realmente sostenibile. Questo significa anche porre l'accento sulla difesa dell'ambiente. Operare per la difesa del suolo, per il costruire sostenibile, per gli spazi vivibili aperti e a verde significa coniugare urbanistica e difesa dell'ambiente."
"Il nuovo regolamento è nella direzione che privilegia la dimensione qualitativa degli interventi sul territorio" ha aggiunto il prof. Selicato. "Nella direzione cioè della riappropriazione dei luoghi da parte di chi nei luoghi ci vive. I bisogni della gente sono servizi, verde, piacere di muoversi liberamente per i luoghi favorito da pedonalizzazione e permeabilizzazione delle superfici. Il verde, inoltre, dovrebbe essere presente ovunque e in maniera continua. ".
L'incontro si è tenuto nella sala Beatrice Romita. Nello stesso luogo dove poche ore prima si e' discusso dello stesso tema con tecnici ed artigiani invitati da Rinascita per Modugno. Al centro del dibattito il punto di vista degli ingegneri che si sentono 'fabbricanti di armi di distruzione- ha sottolineato qualcuno- quando presentiamo una pratica in Comune ci guardano male'.
  • magrone
  • Edilizia
Altri contenuti a tema
La minoranza: 'la giunta prende decisioni su importanti provvedimenti e non informa il Consiglio' La minoranza: 'la giunta prende decisioni su importanti provvedimenti e non informa il Consiglio' I consiglieri di opposizione su provvedimenti come piscina e parcheggi
Magrone: 'don Tonino Bello vescovo militante per modificare la realtà' Magrone: 'don Tonino Bello vescovo militante per modificare la realtà' Il sindaco di Modugno a Molfetta
Rinascita modugnese organizza un incontro ma non svela gli invitati Rinascita modugnese organizza un incontro ma non svela gli invitati Appuntamento il 14 marzo. Sì discute di edilizia, di artigianato e zona industriale
Polizia locale, sì torna indietro. Bocciata la sperimentazione Polizia locale, sì torna indietro. Bocciata la sperimentazione Orari
Erasmus plus, il sindaco incontra gli studenti stranieri: 'la nostra è una terra ricca' Erasmus plus, il sindaco incontra gli studenti stranieri: 'la nostra è una terra ricca' Gemellaggio con l'Istituto Tommaso Fiore
Edilizia, il sindaco incontra ingegneri e tecnici Edilizia, il sindaco incontra ingegneri e tecnici Doppio appuntamento la prossima settimana
Ex Om, il punto di vista del sindaco Nicola Magrone Ex Om, il punto di vista del sindaco Nicola Magrone Oggi incontro in Regione
Regolamento edilizio, pronta la bozza Regolamento edilizio, pronta la bozza Chiunque può fare osservazioni prima della stesura definitiva
© 2001-2019 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.