La manifestazione a scuola
La manifestazione a scuola
Scuola e Lavoro

Scuole chiuse in provincia di Bari, tra i ragazzi +59% di casi Covid

I numeri che hanno portato il presidente Emiliano ad emanare ieri sera l'ordinanza restrittiva e di chiusura della scuola

Dalla terza settimana di febbraio alla prima settimana di marzo, in Puglia, si è registrato un incremento dei casi di Coronavirus nelle fasce di età giovanili, e sebbene tale incremento non possa essere necessariamente correlato alla scuola, a causa della mancanza di dati completi, è stato necessario intervenire laddove possono amplificarsi tali contagi. Si può sintetizzare così la motivazione dietro la decisione del presidente Emiliano di emanare nella serata di ieri una ordinanza che porta alla chiusura delle scuole nelle province di Bari e Taranto, e che aggiunge restrizioni che puntano a far sì che i ragazzi non presenti a scuola finiscano per assembrarsi in giro.

Dai report allegati all'ordinanza, si può leggere come, stando ad un campione che prende in considerazione 12 regioni tra cui la Puglia e la PA di Trento, si è registrato su tutto il territorio un aumento dei casi di contagio in tutte le classi di età al di sotto dei 19 anni. Inoltre, l'incidenza settimanale in Puglia è arrivata a 214 casi su 100 mila, e nella provincia di Bari (stando alle stime avute in data 9 marzo) si arriva addirittura a 306 su 100 mila, con una variazione negli ultimi 7 sette giorni pari ad un 20%. Nelle ultime due settimane tale incremento ha riguardato in modo particolare le fasce di età 0-5 e 6-10, che hanno avuto un incremento pari al 59% (+20% per la fascia 11-13, +51% per la fascia 14-18% e +55% per la fascia 19-24).

Per quanto riguarda la scuola, se dai grafici emerge un incremento anche rispetto alla settimana precedente in cui già si registrava una crescita, è importante sottolineare come i dati in possesso sono comunque da considerare sottostimati, in quanto non c'è la certezza che gli istituti abbiano segnalato tutti i casi.

Stando ai dati pervenuti, comunque, sono 308 gli attuali casi nelle scuole della provincia di Bari, calcolati su 758 plessi ovvero un 84,13% degli istituti. In seguito alla ordinanza n.407 del presidente Emiliano, inoltre, va considerato che non tutti gli studenti erano in classe, anche se proprio in seguito a tale provvedimento le percentuali sono aumentate. Per la scuola dell'infanzia si parla di un 40,04% degli alunni in presenza, alla primaria è stato un 43,64%, dati che scendono al 21,27% per la secondaria di primo grado e crollano alla secondaria di secondo grado dove hanno frequentato solo il 2,23% degli studenti. Nonostante tali percentuali, si sono comunque registrati un aumento dei casi tra i ragazzi, mentre c'è stata una diminuzione per i docenti e per il personale ATA.

Prendendo a riferimento le settimane 22-27 febbraio e 1-6 marzo, i casi di studenti positivi sono passati da 206 a 308, di cui 39 all'infanzia, 115 alla primaria, 61 alla scuola secondaria di primo grado, 89 nella scuola secondaria di secondo grado. I casi tra i docenti sono invece scesi da 92 a 89, e gli ATA da 28 a 22. Le quarantene tra gli studenti sono invece 2.073 (erano 1.422), 310 tra i docenti (308) e 122 per il personale ATA (71).

Questi dati, si legge i conclusione, portano a ritenere che: «La Regione Puglia è interessata da un importante incremento del numero dei contagi, che si associa ad una circolazione virale sostenuta tra i soggetti in età scolare».
  • scuola
  • Coronavirus
Altri contenuti a tema
Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Musa Formazione apre le porte alle sedute di laurea in presenza Si torna a festeggiare la Laurea in “normalità” con amici e parenti nella sede dell’Università di Andria
Riqualificazione scuole, Montebruno: «Sui progetti che abbiamo presentato non è stata pubblicata ancora alcuna graduatoria» Riqualificazione scuole, Montebruno: «Sui progetti che abbiamo presentato non è stata pubblicata ancora alcuna graduatoria» I chiarimenti dell'assessore alle critiche mosse da Pd e Psi
Bocciati 11 su 12 progetti per riqualificare le scuole, accuse contro l'amministrazione Bocciati 11 su 12 progetti per riqualificare le scuole, accuse contro l'amministrazione Pd Modugno: «Occasione persa», Psi Modugno: «Un "treno" storico che, almeno in questo ambito, è passato senza che ne potessimo approfittare»
Quattro scuole di Modugno ottengono 25mila euro per giardini e orti didattici Quattro scuole di Modugno ottengono 25mila euro per giardini e orti didattici Pubblicata la graduatoria dal ministero
Addio allo stato di emergenza per Covid in Italia: cosa cambia da oggi Addio allo stato di emergenza per Covid in Italia: cosa cambia da oggi Niente più colori delle regioni e graduale superamento del Green pass
Covid in Puglia, scende il numero dei ricoverati Covid in Puglia, scende il numero dei ricoverati Sono 6.145 i nuovi casi registrati oggi su oltre 33mila test effettuati
Covid, l'Italia verso il decreto di aprile: che cosa cambierà Covid, l'Italia verso il decreto di aprile: che cosa cambierà Tutte le nuove regole decise dal Governo per uscire dall'emergenza
Coronavirus, 271 nuovi casi la scorsa settimana a Modugno Coronavirus, 271 nuovi casi la scorsa settimana a Modugno L'incidenza settimanale su 100mila abitanti è pari a 721,6. Curva in rialzo in tutto il territorio dell'Asl Bari
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.