I rifiuti
I rifiuti
Territorio e Ambiente

Rifiuti gettati nelle campagne, l'allarme di Coldiretti

Puglia al terzo posto per reati ambientali, pari all'11% delle infrazioni accertate sul totale nazionale

Con lo sversamento dei rifiuti nelle campagne cresce il rischio incendi, in questa estate torrida e siccitosa con temperature al di sopra delle medie stagionali, in Puglia che è al terzo posto per reati ambientali, pari all'11% delle infrazioni accertate sul totale nazionale. È l'allarme lanciato da Coldiretti Puglia, con i monitoraggi dei tecnici nei campi dove, oltre a verificare i danni causati dalla mancanza di acqua sulle produzioni e negli allevamenti, stanno registrando la presenza di rifiuti di ogni genere.

Al danno si aggiunge la beffa, incalza Coldiretti Puglia, con le aree rurali utilizzate come discariche a cielo aperto, depauperando un territorio curato e produttivo, inquinando la terra e il sottosuolo, dove al contempo gli imprenditori agricoli sono chiamati a rimuovere i rifiuti sversati da altri a proprie spese, se non riescono a dimostrare di non averli prodotti.

Si tratta di un fenomeno grave ed in escalation, dove a sversare rifiuti di ogni genere – aggiunge Coldiretti Puglia - non sono più soltanto i gruppi criminali, ma anche residenti che scaricano nelle aree rurali ogni genere di rifiuto, da immondizia a plastica, da elettrodomestici fino a lamine di amianto, oltre a materiale edilizio abbandonato dalle ditte, senza il minimo rispetto della proprietà privata degli agricoltori e arrecando un danno ambientale e di immagine incalcolabile.

Una delle regole basilari per non causare l'insorgenza di un incendio - afferma la Coldiretti Puglia – è proprio quella di non abbandonare mai rifiuti o immondizie nelle zone di campagna o boscate o in loro prossimità e in particolare, evitare la dispersione nell'ambiente di contenitori sotto pressione (bombolette di gas, deodoranti, vernici, ecc.) che con le elevate temperature potrebbero esplodere o incendiarsi facilmente.

Di fronte alle emergenze che si rincorrono – continua la Coldiretti regionale – occorre adottare tutti gli accorgimenti a tutela della sicurezza e della salute, accertare le responsabilità e avviare le necessarie azioni di risarcimento danni diretti ed indiretti a favore delle comunità e delle imprese colpite. Sul piano strutturale – conclude la Coldiretti Puglia – occorre salvaguardare le aree a vocazione agricola, evitando l'autorizzazione di insediamenti potenzialmente a rischio e proteggendole con i controlli da quelli abusivi.
  • rifiuti
Altri contenuti a tema
Brucia cartoni, pedane in legno e materiale plastico, denunciata Brucia cartoni, pedane in legno e materiale plastico, denunciata La donna, cinese, è titolare di una attività commerciale
Venerdì riapre anche al mattino il centro conunale di raccolta, ecco gli orari Venerdì riapre anche al mattino il centro conunale di raccolta, ecco gli orari Taglio del nastro di rito alla presenza del sindaco di Modugno Nicola Bonasia
"Cicca Challenge" a Modugno, grande successo per il primo appuntamento "Cicca Challenge" a Modugno, grande successo per il primo appuntamento Il sindaco: "I grandi risultati si ottengono dalla somma di tante piccole azioni"
Centro comunale di raccolta, inaugurazione l'1 luglio Centro comunale di raccolta, inaugurazione l'1 luglio Ecco gli orari di conferimento
Rifiuti e deiezioni canine per le strade di Modugno, "sporcaccioni" incastrati dalle telecamere Rifiuti e deiezioni canine per le strade di Modugno, "sporcaccioni" incastrati dalle telecamere Bonasia: «In attesa dei nuovi dispositivi, ruoteremo quelli mobili per coprire ancora più zone della città»
Rifiuti nelle campagne a Modugno: "Stupro continuo che sembra non conoscere sosta" Rifiuti nelle campagne a Modugno: "Stupro continuo che sembra non conoscere sosta" Domenica di pulizia per il Gruppo di Lavoro per la prevenzione dei Fenomeni a danno dell’Ambiente e della Salute Pubblica di Gens Nova
Produrre biometano da rifiuti organici, la nuova vita di Tersan a Modugno Produrre biometano da rifiuti organici, la nuova vita di Tersan a Modugno Si tratta del primo impianto del genere in Puglia, ieri l'inaugurazione alla presenza delle autorità del territorio
Raccolta rifiuti, chiuso per ristrutturazione il Centro Comunale Raccolta rifiuti, chiuso per ristrutturazione il Centro Comunale Una postazione ecologica itinerante a sostituzione verrà allestita al parco San Pio
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.