Carabinieri
Carabinieri
Cronaca

Omicidio di Amleto Mercante al Cecilia, dopo 17 anni due arresti

Le indagini supportate anche dalle dichiarazioni di collaboratori di giustizia

Due persone sono state arrestate dai carabinieri in quanto ritenuti responsabili dell'omicidio di Amleto Mercante, avvenuto nella serata del 27 settembre 2005. Entrambi risultano indagati per omicidio, porto e detenzione illegale di armi, aggravati dal metodo mafioso e in concorso.

Secondo l'impostazione accusatoria accolta dal Gip, uno degli indagati, a bordo dell'autovettura condotta dall'altro uomo, in quel 27 settembre 2005, nella zona Cecilia del comune di Modugno, raggiunse ed uccise mediante l'esplosione ravvicinata di ripetuti colpi di pistola, Amleto Mercante, all'epoca quarantottenne.

Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia locale, e condotte, in diverse fasi, dai militari del nucleo investigativo e del Ros anche mediante servizi di osservazione controllo e pedinamento, e per mezzo di attività tecniche, supportate da diverse dichiarazioni di collaboratori di giustizia, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati.

In particolare, secondo la tesi accusatoria, l'omicidio si inquadrerebbe in ambito mafioso, nel conflitto tra due consorterie criminali locali: gli elementi raccolti, infatti, sono convergenti nel ritenere l'omicidio di Mercante una ritorsione per un gesto sacrilego e oltraggioso da lui commesso nei confronti di un appartenente ad altro clan, dalla vittima ritenuto responsabile di una rapina perpetrata in danno della nipote. Mercante lo avrebbe prima percosso e poi oltraggiato la memoria del suo defunto padre, strappandogli dal collo la medaglietta con quell'effige.

Le indagini hanno permesso, inoltre, di individuare responsabilità anche in capo ad altri due soggetti appartenenti al clan, rispettivamente indiziati quali mandante e presunto responsabile della distruzione dell'arma utilizzata per l'omicidio, gettata in mare aperto e mai ritrovata.

Il quadro indiziario raccolto dai carabinieri a carico dei due indagati è stato condiviso dalla Procura della Repubblica di Bari, che ha avanzato richiesta di emissione di misura cautelare. Il Gip del Tribunale di Bari, accogliendo la richiesta, ha disposto la cattura dei due soggetti, allo stato già detenuti per altra causa.
  • carabinieri
Altri contenuti a tema
Rapinano e picchiano un 62enne, arrestati due uomini a Modugno Rapinano e picchiano un 62enne, arrestati due uomini a Modugno Dopo essersi introdotto in casa dell'uomo lo avrebbero colpito, portati via 30 euro e le chiavi di casa
Scomparsa da Barletta 13enne di Modugno, ore di ansia per la famiglia Scomparsa da Barletta 13enne di Modugno, ore di ansia per la famiglia Appello social della mamma
Guida senza patente, denunciato 41enne a Modugno Guida senza patente, denunciato 41enne a Modugno L'uomo aveva cercato di sviare i controlli dando i dati del fratello
Reddito di cittadinanza preso illecitamente, denunciato 31enne Reddito di cittadinanza preso illecitamente, denunciato 31enne L'uomo non aveva comunicato il cambio di residenza per continuare ad avere il sussidio
Bloccato in campagna dopo un incidente, salvato dai carabinieri Bloccato in campagna dopo un incidente, salvato dai carabinieri L'uomo si era ribaltato con il suo scooter elettrico
Fighter, il cane del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, scova 56 kg di droga a Molfetta Fighter, il cane del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno, scova 56 kg di droga a Molfetta Da una prima stima, il valore dello stupefacente sequestrato, qualora immesso nel mercato illecito, si sarebbe aggirato oltre ai 500 mila euro
Minacce di morte ad un gestore di sala scommesse, condanne definitive per 6 persone Minacce di morte ad un gestore di sala scommesse, condanne definitive per 6 persone I provvedimenti riguardano fatti commessi il 31 marzo 2019 a Modugno, tre di loro erano già in carcere e due ai domiciliari
Recuperata a Modugno dai Carabinieri una pistola con 98 munizioni Recuperata a Modugno dai Carabinieri una pistola con 98 munizioni Scatta l'arresto: l'uomo nascondeva in casa anche 48 grammi di hashish
© 2001-2022 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.