FB IMG
FB IMG
Attualità

Festival della pallamano ricordando Francesco

Il campione 36enne morto improvvisamente


"Si dice che nessuno muore finché resta nel cuore di chi vive e Francesco vive nel cuore della nostra città". Con queste parole il Sindaco Nicola Magrone e la Giunta comunale hanno voluto dedicare una targa della Città di Modugno al giovane Francesco Amendolagine, ingegnere informatico e campione di pallamano che si è addormentato per sempre qualche settimana fa, nel giorno del suo 36.o compleanno.
La targa è stata consegnata dal Sindaco e dall'assessore Danilo Sciannimanico ai genitori e ai fratelli di Francesco nel corso di una piccola cerimonia tenuta nel Palasport, in una pausa del Festival della pallamano organizzato dal prof. Rosario Zappia in memoria di Francesco Amendolagine.
Al Festival, riservato alla Categoria Under 13 mista, come previsto dalla attività promozionale della Federazione, hanno partecipato un centinaio di piccoli atleti, provenienti da varie parti della Puglia. È intervenuto il Delegato Regionale Figh-Puglia Pasquale Corcione.
"Con le scarsissime risorse che abbiamo avuto sinora a disposizione - ha detto il Sindaco Magrone - abbiamo cercato perlomeno di sistemare l'esistente. Il nostro impegno costante è stato sempre, tuttavia, e continuerà ad essere, con tutte le nostre energie, per dare a questa città vere e sicure strutture sportive, perché è la pratica sportiva, della pallamano e di tutti gli sport,che favorisce la crescita sana e lo sviluppo intellettuale dei nostri bambini e ragazzi".
  • Pallamano
  • Francesco
© 2001-2019 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.