Piscina comunale
Piscina comunale
Attualità

Piscine chiuse con un servizio vigilanza da 20 mila euro

Ancora incerti i tempi della riapertura

"Piscina comunale? Oltre al danno al beffa". All'interrogazione di pochi giorni fa dell'opposizione in Consiglio Comunale, segue oggi un post del consigliere piddino Fabrizio Cramarossa. In un post pubblicato su Facebook, polemizza con la scelta del Comune di stanziare poco più di 20mila euro per il servizio di vigilanza armata della struttura, che però è ancora chiusa per alcuni lavori edili.
A fine anno, infatti, da Palazzo di Città hanno deciso di impegnare 20mila e 500 euro del bilancio 2018 per dare "un servizio di vigilanza ispettiva armata alle piscine comunali", ma piscine dove – si legge proprio nella determina dirigenziale – "sono in corso opere edili ed interventi relativi agli impianti risultati danneggiati e derivanti dalla mancata manutenzione degli impianti e dalla mancanza di costante e corretta custodia della struttura da parte della S.S.D. Gestione Polivalente Modugno S.r.l. durante il periodo di gestione da parte della stessa".
In modo particolare, il servizio, partito già il 1° gennaio, sarà effettuato fino al 31 marzo "durante le ore diurne (dalle 8 alle ore 22 con ronde ogni ora), e durante le ore notturne (dalle ore 22 alle ore 8 con ronde ogni 2 ore), al fine di preservare la stessa struttura da incursioni o atti vandalici ed eventuali furti, per un totale quindi di almeno n. 5 ispezioni notturne e 13 diurne", e sarà sempre affidato alla ditta SECURPOOL s.r.l di Casamassima, che già aveva lo stesso compito, ma scaduto il 31 dicembre. Si tratta, quindi, di un semplice rinnovo di contratto.
Ebbene, secondo Cramarossa, la cifra stanziata dal Comune sarebbe un ennesimo sperpero di denaro pubblico, visto il non utilizzo attuale delle piscine comunali.
"In attesa di una risposta alla nostra interrogazione e di un atto concreto per il riavvio della struttura – ha scritto l'esponente di opposizione su Facebook - si continua a spendere soldi per vigilare una struttura abbandonata e già depredata".
    © 2001-2018 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.