IMG WA
IMG WA
Attualità

Mercato coperto, Chionno: 'Condizioni igienico-sanitarie pessime'

L'amministrazione potrebbe chiudere la struttura?

La situazione del mercato coperto sta diventando un'emergenza sanitaria? Ad accendere i riflettori sul problema la neo eletta a componente della commissione speciale degli esercenti, attività commerciali del Comitato Provinciale Inps per la provincia di Bari, Roberta Chionno.
"Le condizioni igienico sanitarie del mercato coperto di Modugno sono pessime – spiega l'ex assessore al Personale – come possiamo pretendere che da fuori vengano a scegliere i nostri prodotti, o che gli stessi cittadini vadano a spendere li, se la struttura non garantisce le basilari norme di pulizia. Ho più volte sollecitato degli interventi di manutenzione ordinaria, ma ho anche invitato gli stessi operatori ad avere rispetto del luogo e tenerlo pulito, perché il decoro degli spazi pubblici deve partire dalla consapevolezza di chi ne usufruisce".
Alcuni dei più grossi problemi che la struttura si trova ad affrontare, secondo la responsabile delle attività commerciali, sono il guano, che sarebbe sulla testa di ogni singola bancarella, l'otturazione degli impianti fognari e una più corretta disposizione delle bancarelle che permetterebbe a tutti gli espositori di poter godere della stessa visibilità e risorse.
"Voglio che il mercato coperto possa diventare il fiore all'occhiello del paese – afferma - Li si vendono i nostri prodotti. Attualmente ci sono problemi anche all'impianto elettrico, con fili scoperti che costituiscono un grave pericolo per la stessa incolumità di commercianti e clienti".
L'amministrazione avrebbe stanziato dei fondi per il risanamento del mercato coperto e starebbe anche pensando di creare un nuovo spazio commerciale. Questo permetterebbe di rilanciare l'attività e aiutare tantissime famiglie modugnesi.
"Il mio è un invito ad affrontare insieme la questione – ci tiene a precisare – amministrazione e associazioni. Che si tratti dell'apertura di un nuovo mercato oppure il mantenimento dello stesso, è necessario ascoltare le reali esigenze degli operatori. Ho richiesto di rivedere il regolamento del mercato, ormai obsoleto, che dovrebbe essere concordato sia dall'amministrazione sia dalle associazioni di categoria presenti sul territorio. È necessario, ad esempio, ripartire le utenze in base alle esigenze della singola bancarella e non dividere le utenze tra gli espositori in base ai consumi tracciati da un contatore unico. Questo non è equo".
La collaborazione tra amministrazioni e Confcommercio Modugno starebbe già dando i suoi frutti. Grazie alla segnalazione dei commercianti, il Comune ha infatti esteso l'orario di apertura dei cancelli del plesso fino alle 19.30, permettendo sia agli espositori di avere più tempo per caricare la merce da esporre per il giorno dopo, sia al bar presente in struttura di offrire un servizio anche la sera.
  • modugno
  • mercato coperto
  • chionno
Altri contenuti a tema
Disagi col bus scolastico. I genitori:chi doveva organizzare? Disagi col bus scolastico. I genitori:chi doveva organizzare? Brutto episodio ieri per i ragazzi della Vito Faenza
Pareti colorate alla Rodari per il benvenuto agli alunni. Pareti colorate alla Rodari per il benvenuto agli alunni. Ancora da risolvere il problema nelle altre scuole
Musica e parole, Guido Maria Grillo in concerto Musica e parole, Guido Maria Grillo in concerto 23 settembre al teatro G.Fava
Uno 'sguardo lento' su Balsignano. Uno 'sguardo lento' su Balsignano. Una domenica al Casale tra cultura, fotografia e prodotti locali
Balsignano avrà il parcheggio. Niente più trasporto in bus Balsignano avrà il parcheggio. Niente più trasporto in bus Concluso l'iter dell'amministrazione Magrone
Modugno, a scuola solo se vaccinati Modugno, a scuola solo se vaccinati L'amministrazione comunale :'Presidi e famiglie siano rispettosi della legge'
La Lega all'amministrazione: "ripensiamo ad una città per disabili" La Lega all'amministrazione: "ripensiamo ad una città per disabili" 'Cominciamo con la campagna di sensibilizzazione'
Estate in città, altro ché mortorio. L'assessore smonta la linea del PD Estate in città, altro ché mortorio. L'assessore smonta la linea del PD Di Ciaula: 'il cartellone si conclude a settembre'
© 2001-2018 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.