IMG WA
IMG WA
Attualità

Giornata del Ricordo, Magrone: 'Mai smettere di essere guardiani della democrazia'

Il sindaco durante la tradizionale cerimonia

Il 'Giorno del Ricordo' venne istituito, 14 anni fa, con la legge n.92 del 30 marzo 2004, per conservare la memoria delle migliaia di vittime (almeno 20.000), nelle terre al confine italo-jugoslavo, causate dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale dalla violenza delle forze politiche comuniste jugoslave guidate da Josip Broz (noto col nome di battaglia 'Tito'), e per ricordare le centinaia di migliaia di italiani (si calcola 350.000) costretti all'esodo da territori che dal 1918 al 1943 erano stati amministrati dall'Italia.
Anche a Modugno oggi si è celebrata, "Parco del Ricordo - Vittime delle Foibe", la cerimonia commemorativa in occasione del "Giorno del Ricordo" organizzata dal Comitato Nazionale "10 Febbraio" in collaborazione con l'Amministrazione Comunale e le associazioni combattentistiche modugnesi.
"Non bisogna mai smettere di essere guardiani delle regole della democrazia - ha detto il Sindaco Nicola Magrone - Questo l'unico antidoto per evitare il ripetersi di pagine tragiche della storia come quella che ricordiamo oggi, qui, in questo parco intitolato dall'amministrazione comunale al Ricordo."
IMG WAIMG WA
    © 2001-2018 ModugnoViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
    ModugnoViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.